Mirko Guadagnini

 

Mirko GuadagniniGrazie alla sua voce calda e versatile, il suo repertorio spazia dalla musica barocca a quella liederistica, passando da Mozart fino alla specializzazione britteniana.

A partire dal 1998, quando si aggiudica il concorso e debutta con l‘As.Li.Co, la sua carriera è tutta in ascesa: esordisce in opere come “Don Giovanni”, “Il flauto magico”, “Gianni Schicchi”, “The Rake’s progress”, “Il pirata”, “Il matrimonio segreto”, “L’Otello” di Verdi, collaborando con Direttori di fama mondiale come Riccardo Muti, Marcello Viotti, Bruno Campanella, R. Abbado, M. Whun Chung, D. Renzetti, E. Pidò, J. E. Gardiner e grandi registi come P. L.Pizzi, D. Abbado, M. Hampe, W. Decker e John Cox.

Intensissima è l’attività concertistica con orchestre di fama mondiale: Orchestra del Teatro alla Scala, Radio France, Accademia di Santa Cecilia, Orchestra rivoluzionaria e romantica, Accademia Bizantina, L’Europa galante, Les Arts florissants, Orchestra della Toscana, Orchestra del Maggio fiorentino, Orchestra Verdi, Pomeriggi musicali.

Si perfeziona nella liederistica con Irwin Gage e Esther De Bros.Mirko Guadagnini

Ha all’attivo numerose incisioni discografiche, a partire da una rara raccolta mediovale (Tirreno ’93), L’”Euridice” di Peri (1994) a mottetti di G. C.Monteverdi (Astrée ’96), Gesualdo da Venosa (Stradivarius ’98), “Arianna” di B. Marcello (Chandos’99), il “Memet” di Sammartini (Dynamic ’01) e “L’Orfeo” di Monteverdi (Glossa 2006).

Approfondisce assieme a grandi maestri del barocco – come J. E. Gardiner, W. Christie, P. Neumann, O. Dantone e F. Biondi in particolare – il repertorio haendeliano (“Alcina”, “Rinaldo”, “Il Messia”) e il trittico Monteverdiano (l’”Orfeo”, “L’incoronazione di Poppea” e “Il ritorno di Ulisse in patria”), e altri classici del ‘600/’700, come Purcell, Pergolesi, G. B. Sammartini, B. Marcello.

È fondatore e direttore artistico delle Liederìadi, prima stagione italiana e milanese, interamente dedicata al Lied.

La sua carriera lo porta a cantare nei teatri più importanti come il Teatro alla Scala, Chatelet a Parigi, Nazionale di Praga, Regio di Torino, Cuvilliès di Monaco di Baviera, Opèra di Lione, Opera di Seoul, Opèra di Montecarlo, La Fenice di Venezia, Comunale di Bologna, Verdi di Firenze, Comunale di Firenze, Grand Theatre di Ginevra, Comunale di Modena, Opèra di Montpellier, Auditorio di Madrid, l’Opera di Roma.

È protagonista nella prima assoluta al Maggio Fiorentino de la “Phaedra” di H.Werner Henze.

Vince il GRAMMY AWARDS con L’Orfeo di Monteverdi (La venexiana, Claudio Cavina) come migliore disco di opera barocca del 2008.

Tra i suoi prossimi impegni: “Die Schöpfung” di Haydn con l’Orchestra di Mantova, “Orfeo” negli Stati Uniti, Una prima mondiale dell’opera “Patto di sangue” di D’amico, al Maggio Musicale Fiorentino.

Mirko Guadagnini è rappresentato dall'”AGENZIA ARTISTICA DI FIRENZE” – di Renata Saldarelli e Silvia Ponzanelli

http://www.artistica.fi.it

Print Friendly, PDF & Email