Alessandra Pavoni Belli

 

Diplomata con il massimo dei voti e la lode sotto la guida del Maestro Silvio Bresso al Conservatorio di Torino e con “distinction” alla certificazione LRSM de Associated Board of the Royal Schools of Music, a quattro anni si avvia allo studio della musica alla Scuola dei piccoli Cantori di Torino e a sei inizia lo studio del violino sotto la guida di Elena Gallafrio presso l’associazione “Musica Insieme” di Grugliasco; con essa suona in Vaticano per i festeggiamenti del Papa Wojtyla Giovanni Paolo II nel 2002 e ha tenuto numerosi concerti per “Piemonte in musica”.
Vince il secondo premio al concorso nazionale “Carlo Mosso” Città di Alessandria, al concorso internazionale “Giovani talenti – Rovere d’oro” di San Bartolomeo al Mare, al “VI International Music Festival of Rhodes” e il primo premio ex aequo alla seconda edizione del “Premio Pugnani”.
Selezionata tra i migliori diplomati del Conservatorio di Torino dell’anno 2011/2012, ottiene ex aequo il premio “Stefano Tempia” indetto dall’omonima Accademia, inoltre ha ricevuto il premio “Marco Allegri” alla “XVII Rassegna musicale Migliori diplomati d’Italia a.a. 2012” di Castrocaro Classica.
Ha partecipato a Settembre Musica MITO suonando lo Stradivari “Mond”, a Al Bustan Festival di Beirut, alle edizioni Innamorati della Cultura insieme al Teatro Regio di Torino, ai concerti del Rotary Club, alle Petites Soirées dell’associazione culturale “La nuova Arca”, alla stagione concertistica di Omaggio a Cremona insieme a Franco Petracchi ed ha suonato l’Amati appartenuto a Teresina Tua per la Compagnia San Paolo.
Ha seguito master class con Salvatore Accardo all’Accademia Chigiana di Siena ottenendo il diploma di merito, e ancora con Yulia Berinskaya, Amiram Ganz, Vadim Brodsky, Bruno Canino, Francesco De Angelis e Alessandro Moccia.
Nell’ottobre 2012, nell’ambito degli appuntamenti “La musica ai Musei Vaticani”, ha tenuto un concerto in quartetto registrando l’op. 59 nr. 1 “Rasumowsky”di L. Van Beethoven per Rai Radio Vaticana.
Da gennaio 2013 è stata scelta come prima parte da Leon Spierer, già primo violino dei Berliner Philarmoniker dal 1963 al 1993, per partecipare al Progetto orchestra 2013 organizzato dalla Società del Quartetto di Vicenza, mentre nel maggio 2013 ha interpretato le “Quattro Stagioni” di Antonio Vivaldi per Emergency.
Come solista ha suonato con I Musici di Parma e l’Orchestra ClassicaViva. Collabora inoltre con l’Orchestra da Camera Italiana, la Filarmonica di Torino, l’orchestra dell’Accademia DeSono, quella dell’Accademia Stefano Tempia, l’orchestra del PuntoRec Studios e di ClassicaViva a Milano, dove ricopre il ruolo di spalla.
Dal 2012 frequenta la Fondazione “Walter Stauffer” di Cremona con Salvatore Accardo e l’Accademia “Milano Music Master School” con Yulia Berinskaya.

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)