CATALOGO

Rivista on-line
 
Le Pagine Utili
 

Locations of visitors to this page

 

 

Classica Viva vuole pubblicare, con criteri di qualità, il più largamente possibile, PER DARE UNA VOCE A CHI NON CE L'HA.

Vuole vendere a prezzi accessibili ed onesti, che rendano poco conveniente le copie pirata e rendano la cultura abbordabile a chiunque, soprattutto ai giovani. 

Per questo la nostra Casa Editrice NON CHIEDE COMPENSI AGLI AUTORI! Troppe Case Editrici, anche digitali, chiedono denaro solo per esaminare un testo o un'incisione, o, peggio, chiedono denaro per pubblicarlo (persino per correggerne le bozze!!!).

La nostra politica editoriale è semplice: chi fosse interessato a pubblicare con noi deve semplicemente contattarci. Gli invieremo una password per accedere all'area riservata "Partners", dove troverà i nostri contratti-tipo da scaricare ed esaminare con calma. Potrà poi inviarci la propria opera, sempre in formato digitale,

Esamineremo le opere inviate e decideremo se pubblicarle o meno, eventualmente suggerendo qualche piccolo intervento redazionale migliorativo. La Casa Editrice si occuperà poi di tutto il processo di produzione, pubblicazione, PROMOZIONE dell'opera. All'autore verranno corrisposti dei diritti d'autore alla fonte che varieranno dal 25 al 40 % del prezzo pattuito per la vendita al pubblico.

Ma veniamo a qualche chiarimento di fondo sulla politica editoriale della nostra Casa Editrice.

La nostra scelta - pubblicare tutto direttamente ed esclusivamente in digitale - risponde infatti ad una ben precisa analisi e visione del mondo.
La rivoluzione digitale in atto permette oggi anche una profonda rivoluzione del processo editoriale sia di pubblicazione che di distribuzione.
Per la prima volta ad un Editore è consentito di pubblicare ogni genere di testo, o spartito, o incisione musicale, e di distribuirli direttamente al pubblico, saltando tutto il costoso ed ormai obsoleto processo di stampa, magazzinaggio e distribuzione.
Il nostro negozio digitale è aperto 24 ore al giorno, e aperto in tutto il pianeta.
Questo apre prospettive finora inimmaginabili ad un editore indipendente, che voglia davvero promuovere la cultura e non soltanto realizzare dei profitti, come obiettivo primario.
E' possibile abbattere i costi di produzione e quindi pubblicare anche testi che finora rimanevano nei cassetti dei redattori delle Case Editrici, perché "di nicchia" o di difficile commercializzazione: in una parola, i testi che non promettevano - in un business plan - di vendere abbastanza copie da ripagare i costi sostenuti per produrli e commercializzarli.
Lo stesso (e ancora di più) vale per la musica classica. Da anni le Case Editrici musicali italiane soffrono una crisi economica che ha ridotto le pubblicazioni al minimo. Incidere un disco è oggi un sogno, per un giovane musicista. E meno dischi si producono, meno ovviamente se ne vendono. I negozi di dischi specializzati in musica classica sono pochissimi.

Ma parliamo più diffusamente di E-Books...

E di musica in formato MP3