Apr 162012
 

Subirà la crisi economica anche la sessantanovesima Settimana Musicale Senese che prenderà il via il 10 luglio prossimo. Sarà comunque ricca di contenuti anche se più breve delle precedenti edizioni. L’impegno tradizionale di assicurare spazio alla musica contemporanea è stato mantenuto con l’opera “Due teste ed una ragazza” commissionata alla compositrice serba Isidora Žebeljan. Autrice “sanguigna, legata alla propria terra ma che non fa musica folkloristica”, come affermato da Aldo Bennici. Si tratta di un’opera-fiaba comica in un atto su libretto di Borislav Cicovacki. La musica barocca altro fiore all’occhiello della manifestazione, invece non sarà rappresentata da un’opera come d’uso durante la Settimana Musicale ma dal concerto, “Arie olimpiche”: una miscellanea tematica di arie dal libretto de “L’Olimpiade” di Metastasio di compositori diversi Caldara, Vivaldi, Cherubini, Hasse, Leo, Paisiello, Traetta, Perez e Cimarosa, cantate da Romina Basso e Ruth Rosique con l’Orchestra Barocca di Venezia diretta da Andrea Marcon.
Con l’occasione si celebrerà anche il 150° della nascita di Claude Debussy con “La boîte à joujoux” nella prima riproposta moderna della versione del 1913 conservata nella Biblioteca dell’Accademia Musicale Chigiana, quella che vide il Visconte di Modrone al pianoforte, oggi come allora prenderanno vita le marionette della Compagnia Carlo Colla e Figli.
Concluderà Yuri Temirkanov che guiderà l’orchestra Filarmonic di San Pietroburgo e un altro russo, il violista Bashmet.
Molta attesa per l’evento speciale, i due concerti straordinari di Maurizio Pollini.

Ott 262011
 

Fantasia veneziana” è il titolo di un’importante iniziativa in programma venerdì, 28 ottobre, alle 14,30 nel penitenziario bresciano di Verziano, e, in replica, alle 16 a Canton Mombello. Un concerto di musica classica che per circa un’ora coinvolgerà i giovani musicisti del Conservatorio cittadino “Luca Marenziao” e i detenuti. L’idea nasce dal garante dei detenuti Emilio Quaranta.

Un concerto della durata di 45 minuti dell´orchestra d´archi sulle note di Antonio Vivaldi. Si tratta di una assoluta novità per le realtà carcerarie di Brescia e anche, per gli studenti del Conservatorio che avranno questa occasione unica di portare la propria passione, l’estro e la musica ad alleviare il tempo di chi lo vive costretto. Un modo come un altro per alleggerire le mura che cingono le vite dei detenuti.

La presentazione dell’iniziativa si è svolta in Loggia alla presenza dei promotori e del sindaco di Brescia Adriano Paroli che nell’occasione, ha ribadito la volontà dell’amministrazione a realizzare una nuova casa circondariale a  Brescia per supplire al cronico problema del sovraffollamento delle due carceri già esistenti sul territorio.

Una possibilità salutata con favore sia dal garante delle carceri Emilio Quaranta sia dalle direttrici delle carceri cittadine e che porrebbe fine ad una situazione ai limiti della vivibilità, soprattutto nella ottocentesca struttura di via Spalti San Marco che attualmente a fronte di una capacità di 270 detenuti, ne ospita invece 527.

Ott 112011
 

Locandina del Concerto I Suoni del BoscoIn occasione dell’Anno Internazionale delle Foreste la Regione Lombardia ha organizzato ed offre gratuitamente ai cittadini un bel Concerto di musica classica, che si terrà a Milano il

21 ottobre 2011 – ore 21,30
Palazzo della Regione Lombardia
Piazza Duca d’Aosta, 3 – Milano
Auditorium Gaber

“I suoni del bosco”

Orchestra da camera “Il clavicembalo verde”
Violino solista: Daniela Cammarano 

Direttore: M° Stefano Ligoratti

Direzione artistica e organizzativa: Angelo Mantovani

Programma:

A. Vivaldi: da “Le Quattro Stagioni”, Primavera e Inverno
J. Strauss Jr: Storielle del bosco viennese
G. Holst: St Paul ‘s Suite, Op.29 No. 2

ingresso gratuito

L’Anno Internazionale delle Foreste 2011, proclamato il 20 dicembre 2006 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, ha il fine di favorire e sostenere la gestione, la conservazione e lo sviluppo sostenibile delle foreste di tutto il mondo. Il tema di questo anno celebrativo è “Forests for people”, già trattato nel Congresso Forestale Mondiale di Buenos Aires del 2008 e che trova la sua ragione nei recenti documenti della FAO (Stato delle Foreste del mondo, 2009, e Valutazione delle foreste del mondo, 2010) che evidenziano il fondamentale e riconosciuto ruolo delle foreste nelle società del pianeta, nessuna esclusa, ed i benefici ambientali, economici, personali e spirituali offerti dalle foreste.

La Regione Lombardia, con il suo Assessorato Sistemi verdi e Paesaggio, insieme con ERSAF, ha inteso aderire alla proposta dell’ONU e ha promosso un ricco programma di iniziative, a scale diverse, per promuovere una maggiore consapevolezza dei cittadini lombardi riguardo il ruolo delle foreste nella regione.

L’iniziativa principale è stata la Mostra fotografica “L’anima della Foresta” in programma dal 13 al 26 giugno in Corso Vittorio Emanuele in Milano, promossa in collaborazione con la rivista Orobie, che ha visto esposti 50 pannelli, con altrettante fotografie in cui i protagonisti erano gli alberi, l’acqua, la flora e la fauna.La Mostra è stata l’occasione per il lancio del concorso fotografico “Click, racconta il bosco intorno a te”, conclusosi il 30 settembre,  che vedrà la premiazione proprio in occasione di questo concerto dedicato alle foreste.

Vieni alla nostra rassegna di lezioni-concerto a Milano alla Palazzina Liberty!