Set 242014
 
Vigevano-Stemma classica-viva-nero-trasp urban-farm-lab logo-diapason logo-progetto

La Seconda scuderia leonardesca al Castello di Vigevano, durante uno dei concerti di ClassicaViva, 2014Volge ormai al termine, con grandissimo successo, la rassegna concertistica di Classica al Castello sforzesco di Vigevano: un viaggio attraverso la grande musica in uno scenario incantevole: grandi, giovani interpreti sono i protagonisti delle suggestive serate tra le colonne della splendida Scuderia Leonardesca. L’obiettivo – che è ormai una concreta realtà – è quello di avvicinare il pubblico alla musica classica attraverso l’interpretazione di capolavori di grandi compositori, tra i quali giganteggiano Ludwig Van Beethoven e Franz Schubert.

Siamo così giunti all’ultimo appuntamento della rassegna “Classica in Castello”. In programma un recital pianistico di Antonio Bologna dedicato al pianoforte nella sua componente meccanica ed espressiva. Un viaggio in punta di martelletti lungo tre secoli e largo tre continenti, Da Bach a Sakamoto, passando per i grandi romantici.

L’ultimo concerto della rassegna è quello di

domenica 28 settembre, alle ore 21,30

“Hammering” – Martellate

pianista

Antonio Bologna

Il concerto si terrà al coperto, presso la Seconda Scuderia del Castello Sforzesco, accessibile dalla Piazza Ducale, a ingresso libero 

Ecco il programma:

  1. J.S. Bach Preludio e fuga da CBT
  2. v. Beethoven Sonata Les Adieux op 81a
  3. Chopin Scherzo op 31
  4. Liszt tre brani da “Anni di Pellegrinaggio”
  5. Bartok Allegro Barbaro
  6. Gershwin 3 preludi
  7. Bologna stelleamaggio
  8. Sakamoto Miniatura

L’interprete

Antonio Bologna

Antonio Bologna

Set 222014
 
Vigevano-Stemma classica-viva-nero-trasp urban-farm-lab logo-diapason logo-progetto

Il sito http://www.concertodautunno.it, a cura di Mario Mainino, ha pubblicato un magnifico servizio fotografico sul nostro concerto “Appassionatamente” del 21 settembre 2014.

Lo riprendiamo qui, con molti ringraziamenti:

Set 132014
 

Oggi, sabato 13 settembre 2014, è apparso sulla “Provincia pavese” un magnifico articolo con la presentazione del nostro concerto di domani a Vigevano, “Schubertiade, vino e Sachertorte”. Ringraziando molto la brava giornalista Lucrezia Semenza, lo pubblichiamo qui:

 articolo provincia pavese del 13 sett 2014

Set 092014
 
Vigevano-Stemma classica-viva-nero-trasp urban-farm-lab logo-diapason logo-progetto

Franz Schubert giovane“DI SERA, IN CASTELLO“ – CASTELLO SFORZESCO – VIGEVANO

In occasione dell’iniziativa “di Sera, in Castello“, in corso presso il giardino del Castello Sforzesco di Vigevano fino al 28 Settembe 2014, la rassegna concertistica di musica classica, denominata “Classica in Castello” presenta il suo secondo concerto, denominato

Schubertiade – Vino e Sachertorte

domenica 14 settembre 2014

Il concerto si terrà al coperto, presso la Seconda Scuderia del Castello Sforzesco, accessibile dal giardino del Castello. Ingresso libero con raccolta fondi ai sensi dell’art.143 art.3 comma a del T.U.I.R., per autofinanziamento.

Manifesto rassegna Classica a VigevanoEcco il programma della Schubertiade – Vino e Sachertorte

Franz Schubert (Vienna, 31 gennaio 1797 – Vienna, 19 novembre 1828)

  • Sonata per Violoncello e Pianoforte in la min. “Arpeggione” D. 821 *
    Allegro moderato; Adagio; Allegretto
  • Fantasia a 4 mani in fa min. D. 940 **
    Allegro molto moderato; Largo; Scherzo. Allegro vivace; Finale. Allegro molto moderato
  • Piano Trio n. 2 op. 100 in Mib magg. D 929 ***
    Allegro; Andante con moto; Scherzando: Allegro moderato; Allegro moderato

* Duo Violoncello e Pianoforte
** Duo pianoforte a 4 mani
*** Trio Violino, Violoncello e Pianoforte

Pianoforte: Stefano Ligoratti, Luca Ciammarughi, Danilo Lorenzini

Violino: Alessandra Pavoni Belli

Violoncello: Matilda Colliard

Ma cosa vuol dire “Schubertiade“? E’ presto detto. Ai tempi di Schubert, intorno agli anni 1820, amici, poeti, pittori, cantanti e musicisti si riunivano in locande e case private, sovente nei sobborghi viennesi, attorno a Franz Schubert al pianoforte, organizzando allegre serate per cantare, suonare, improvvisare, bere e divertirsi. Questa consuetudine è stata chiamata  “Schubertiade“, dal nome del compositore, che suonava spesso e volentieri anche per pianoforte a quattro mani con qualche amico, condividendo la stretta vicinanza di mani, gomiti ed emozioni.

Abbiamo organizzato questo concerto nello stesso spirito di una “Schubertiade“ con l’auspicio di attivare una conversazione tra interpreti e pubblico, per offrire la musica e le sue emozioni e spiegarla con parole semplici.

Il chiosco da noi organizzato fornirà- con lo spirito di un tempo! – vino e la famosa Sachertorte, per ricreare al meglio l’atmosfera delle vere schubertiadi.

In questa nostra schubertiade presentiamo alcuni tra i più noti capolavori del grandissimo Franz, con una scelta davvero ardua perché le sue opere sono TUTTE, indistintamente, degli immortali capolavori. La passione ed il grande talento dei nostri musicisti renderanno il concerto davvero un’occasione da non perdere.

Per ulteriori informazioni, far riferimento al sito http://www.classicaviva.com e http://www.diapason.it

Gli interpreti:

Concerto-Eroico-0069 matilda2
 Stefano Ligoratti  Matilda Colliard
LucaCiammarughi2-239x300 Danilo-Lorenzini
 Luca Ciammarughi Danilo Lorenzini  
pavoni-belli antonio-bologna2
 Alessandra Pavoni Belli  Antonio Bologna

 Ecco anche il nostro programma di sala, da stampare sui due lati e da piegare in due:

Programma Di Sala Schubertiade 14 Settembre 2014 -Vigevano MI by ClassicaViva

 

Set 092014
 

Il Concerto “Al chiaro di luna in Castello, tenuto a Vigevano, nella seconda scuderia leonardesca del Castello Sforzesco il 7 settembre 2014, con il pianista Stefano Ligoratti che si è esibito in un programma tutto beethoveniano, con le tre Sonate “Patetica“, “Chiaro di Luna“, “Appassionata“, ha avuto un grande successo. La sala, gremita da un pubblico entusiasta, che ha tributato un tripudio di applausi all’artista, ha fornito una splendida acustica all’eccezionale performance, un evento davvero raro per qualità musicale e grande coinvolgimento emotivo del pubblico.

Pubblichiamo qui, per ora, una galleria di immagini e, presto, aggiungeremo i video dell’intero evento, attualmente in preparazione.

Trovate qui la scheda del concerto: http://www.classicaviva.com/blog/2014/09/01/vigevano-comunicato-stampa-di-sera-in-castello/

 

Set 012014
 
Vigevano-Stemma classica-viva-nero-trasp urban-farm-lab logo-diapason logo-progetto

“DI SERA, IN CASTELLO“ ARENA CASTELLO SFORZESCO – VIGEVANO

Comunicato stampa, con cortese preghiera di pubblicazione

La Conferenza Stampa ufficiale si terrà a Vigevano, presso il Comune, presso la saletta dell’Ufficio cultura, II piano, mercoledì 3 settembre 2014, alle ore 12

In occasione dell’iniziativa “di Sera, in Castello“, in corso presso il giardino del Castello Sforzesco di Vigevano fino al 28 Settembe 2014, l’Associazione Musicale ClassicaViva, con sede a Dorno, consorziata di Diapason Consortium, ha programmato, all’interno del più ampio Calendario Eventi della succitata iniziativa, una serie di esibizioni di musica classica, denominata

“Classica in Castello”

La rassegna concertistica si terrà al coperto, presso la Seconda Scuderia del Castello Sforzesco, accessibile dalla Piazza Ducale, alle ore 21,30, come di seguito dettagliato.

Ingresso libero con raccolta fondi ai sensi dell’art.143 art.3 comma a del T.U.I.R., per autofinanziamento.

 

Nello specifico si tratta di musica da camera, suonata al pianoforte, solista o in formazione di duo o trio (accompagnato da violino e violoncello). Per ulteriori informazioni, far riferimento al sito http://www.classicaviva.com  e http://www.diapason.itfoto seconda scuderia vigevano

Ecco il manifesto ufficiale della rassegna:

Manifesto rassegna Classica a Vigevano

Concerto di domenica 07  Settembre 2014 ore 21:30 Al chiaro di luna in castello

Recital Pianistico

Pianista: Stefano Ligoratti

Ludwig Van Beethoven(Bonn, 16 dicembre 1770 – Vienna, 26 marzo 1827)

  • Sonata n. 8 op. 13 in do min. “Patetica”:  – Grave – Allegro di molto e con brio – Adagio cantabile – Rondo: Allegro
  • Sonata n. 14 “Quasi una fantasia” op. 27 n. 2 in do# min. “Chiaro di Luna”– Adagio sostenuto– Allegretto – Presto agitato
  • Sonata n. 23 op. 57 in fa min. “Appassionata”– Allegro assai– Andante con moto- Allegro, ma non troppo- Presto
Concerto di domenica 14 Settembre 2014, ore 21:30 Schubertiade:Vino e Sachertorte

  • Duo Violoncello e Pianoforte
  • Trio Violino, Violoncello e Pianoforte
  • Duo pianoforte a 4 mani

Pianoforte: Stefano Ligoratti, Luca Ciammarughi, Danilo Lorenzini

Violino: Alessandra Pavoni Belli

Violoncello: Matilda Colliard

Franz Schubert (Vienna, 31 gennaio 1797 – Vienna, 19 novembre 1828)

  • Sonata per Violoncello e Pianoforte in la min. “Arpeggione” D. 821 – Allegro moderato – Adagio – Allegretto
  • Fantasia a 4 mani in fa min. D. 940 – Allegro molto moderato – Largo – Scherzo. Allegro vivace– Finale. Allegro molto moderato
  • Piano Trio n. 2 op. 100 in Mib magg.– Allegro– Andante con moto– Scherzando: Allegro moderato– Allegro moderato
Concerto di domenica 21 settembre 2014, ore 21,30

Appassionatamente:

Duo violoncello e pianoforte

Violoncello: Matilda Colliard
Pianoforte: Stefano Ligoratti

Ludwig Van Beethoven (Bonn, 16 dicembre 1770 – Vienna, 26 marzo 1827)

  • Sonata n. 3 op. 69 per Violoncello e Pianoforte in La magg.
    Allegro ma non tanto
    – Scherzo. Allegro molto
    – Adagio cantabile
    – Allegro vivace

Anton Rubinstein

(28 novembre 1829 – Peterhof, 20 novembre 1894)

  • Sonata n. 1 op. 18 per Violoncello e Pianoforte in Re magg.
    Allegro moderato
    – Moderato assai
    – Moderato
Concerto di domenica 28 settembre, ore 21,30

Hammering – Martellate

Pianoforte: Antonio Bologna

Il programma è un viaggio in punta di martelletti lungo tre secoli e largo tre continenti, Da Bach a Sakamoto, passando per i grandi romantici.

La rassegna è un viaggio attraverso la grande musica in uno scenario incantevole come quello del Castello di Vigevano: grandi-giovani interpreti saranno i protagonisti delle suggestive serate tra le colonne della splendida Scuderia Leonardesca. L’obiettivo è quello di avvicinare il pubblico alla musica classica attraverso l’interpretazione dei capolavori di grandi compositori, tra i quali giganteggiano Ludwig Van Beethoven e Franz Schubert.

Nella rassegna viene dato spazio, oltre a grandissimi classici come Beethoven e Schubert, all’originalità di un compositore come Anton Rubinstein, con la Sonata per Pianoforte e Violoncello n. 1, capostipite di un romanticismo al quale si ispirarono moltissimi celebri altri autori.

La prima serata, “Al chiaro di luna in Castello”, in programma domenica 7 settembre 2014, vede lo straordinario pianista Stefano Ligoratti, principale protagonista di tutta la rassegna, affrontare le tre sonate pianistiche più famose di Beethoven, ossia:

  • Sonata n. 8 op. 13 in do min. “Patetica” – Grave – Allegro di molto e con brio
  • Sonata n. 14 “Quasi una fantasia” op. 27 n. 2 in do# min. “Chiaro di Luna”
  • Sonata n. 23 op. 57 in fa min. “Appassionata”

Nel concerto di domenica 14 Settembre 2014, alle ore 21:30 si terrà una vera e propria “Schubertiade” – denominata “Vino e Sachertorte” perché nel chiosco del Parco saranno disponibili vino e la famosa torta viennese al cioccolato denominata “sachertorte”.

Il Concerto presenta musica da camera, che verrà eseguita da tre diverse formazioni, ossia:
Duo Violoncello e Pianoforte
Trio Violino, Violoncello e Pianoforte
Duo pianoforte a 4 mani

Pianoforte: Stefano Ligoratti, Luca Ciammarughi, Danilo Lorenzini
Violino: Alessandra Pavoni Belli
Violoncello: Matilda Colliard

Il programma prevede tre dei più grandi capolavori di Schubert, ossia:

  • Sonata per Violoncello e Pianoforte in la min. “Arpeggione” D. 821
  • Fantasia a 4 mani in fa min. D. 940
  • Piano Trio n. 2 op. 100 in Mib magg.

Il concerto di domenica 21 settembre, intitolato “Appassionatamente”, vedrà il duo violoncello e pianoforte di Matilda Colliard e Stefano Ligoratti eseguire:

  • di Ludwig Van Beethoven, la Sonata n. 3 op. 69 per Violoncello e Pianoforte in La magg.
  • e, di Anton Rubinstein, la Sonata n. 1 op. 18 per Violoncello e Pianoforte in Re magg.

Il concerto di domenica 28 settembre, con interprete Antonio Bologna, denominato “Hammering” – “Martellate”, è un viaggio in punta di martelletti lungo tre secoli e largo tre continenti, Da Bach a Sakamoto, passando per i grandi romantici.

Una occasione per verificare le costanti che in ogni luogo ed epoca animano il desiderio dell’uomo.

Gli interpreti

Concerto-Eroico-0069 matilda2
 Stefano Ligoratti  Matilda Colliard
LucaCiammarughi2-239x300 Danilo-Lorenzini
 Luca Ciammarughi Danilo Lorenzini  
pavoni-belli antonio-bologna2
 Alessandra Pavoni Belli  Antonio Bologna

 

Continua a leggere…

Feb 102012
 

Il cuore è sempre il cuoreA Vigevano (PV), al Teatro Cagnoni, va in scena, martedì 14 febbraio, alle 21.30, Il cuore è sempre cuore

“Il Cuore è sempre Cuore” è il  secondo appuntamento con la stagione musicale del Teatro Cagnoni, appositamente allestito per la serata di San Valentino.
In scena l’Emoticon Ensemble. Il tema principale (anzi, l’unico tema) sarà chiaramente l’amore. Il concerto sarà suddiviso in nove quadri: Kokoro: l’anima e la poesia, Un viaggio nel tempo e nello spazio, Distanze apparentemente incolmabili, Due racconti paralleli, I grandi libri dell’universo, I fari, Storie, Lo struggimento e Ultimo giro, con intruso.

  • Voci: Agnieska Jurkowska e Michelangelo Nari
  • violino: Alberto Stagnoli
  • chitarra: Daniele Nobili
  • fisarmonica: Antonio Bologna
  • contrabbasso: Elio Rabbachin.

Biglietti: 20 euro per platea e palchi (ridotto a 15) e 9 euro per il loggione

Ed ecco una breve intervista ad Antonio Bologna, ideatore e direttore dello spettacolo:

1. Come possono coesistere epoche musicali differenti in un solo concerto?

Chi si avventura e decide di appassionarsi all’arte con spirito critico e libero si accorge ben presto che, pur nelle differenze dei linguaggi e delle personalità, l’espressione umana è caratterizzata da una grande unità nella tensione lirica e nello slancio di elevazione, indipendentemente dalle epoche. La proposta di questo spettacolo parte proprio da questa tesi di fondo: un convincimento sulla unitarietà del “senso” musicale che oltretutto è il principale tratto identitario di Emoticon Ensemble.

2. Il tema principale sarà l’amore, vista la ricorrenza di San Valentino?

Sì, il tema principale, anzi: l’unico tema. Verranno proposte canzoni d’amore. Amore declinato in molte forme, e che propone in un unico sguardo il destino di sé, delle persone amate e anche di tutto l’universo. In fondo c’è un solo amore, in fondo c’è una sola musica. La cosa sorprendente è che, pur in questa visione unitaria dell’amore, esso viene raffigurato, espresso, cantato in una varietà ampissima di tinte, come la luce bianca si scompone negli infiniti toni dell’iride.

3. Il concerto prevede delle letture? Se si, quali saranno i principali temi trattati?

La protagonista assoluta è la musica, ma verranno dette anche parole non cantate. Esse sono l’accompagnamento ad un percorso attraverso le canzoni e comprenderanno ovviamente anche le traduzioni in italiano dei testi inglesi e tedeschi dei brani che vengono di volta in volta presentati.

4. Perchè, in una serata che offre così tante proposte, la gente dovrebbe scegliere Il Cuore è sempre cuore?

Per lo stesso motivo per cui si sceglie di fermarsi per strada, scendere dall’automobile e contemplare un tramonto. Per lo stesso motivo per cui cerchiamo la vertigine in un buon vino. Oppure per il fatto di cantare mentre si stira o si ramazza il pavimento, o perché teniamo dei fiori in casa, e li innaffiamo. In sostanza, per il desiderio di incontrare e coltivare qualcosa di bello e struggente, un gesto che è una libera scelta d’amore, prima di tutto verso se stessi.Continua a leggere…

Ott 242011
 

Maratona popolare Bach + Beatles a VigevanoDopo il grande omaggio del 2010 a F. Chopin, l’azienda vigevanese Medium Size organizza quest’anno per tutti gli appassionati della musica, professionisti e dilettanti, studenti e artisti di ogni disciplina, una staffetta musicale per omaggiare insieme i giganti J. S. Bach e The Beatles. Nessun altra musica come quella di questi campioni è stata infatti così amata, imitata, inserita nei più vari contesti, interagendo con altre forme espressive e artistiche.

La maratona B2011B Bach+Beatles si protrarrà

da venerdì 28 a domenica 30 ottobre 2011,
ingresso libero

prendendo vita in luoghi diversi della città, dall’Auditorium S. Dionigi alla Cappella dell’Istituto Negrone, e culminerà nel concerto con l’Orchestra Classica Viva di domenica 30 ottobre sera al Civico Teatro Cagnoni, che inaugurerà la stagione teatrale 2011-12. Ecco i luoghi e gli orari precisi:

  • venerdì 28 – dalle 21 alle 24: Auditorium S. Dionigi (Piazza Martiri della Liberazione)
  • sabato 29 – dalle 14,30 alle 19 – Auditorium S. Dionigi
  • sabato 29 – dalle 20 alle 24 – Ristorante la Pena (Via Madonna degli Angeli, 2)

L’invito è gratuito ed è esteso a tutti: basta inviare la propria candidatura (scaricare qui il modulo di iscrizione), specificando i brani o il contributo artistico che si intendono eseguire o presentare, e la fascia oraria in cui si preferisce esibirsi. Tutti i luoghi dove verrà ospitata la maratona sono dotati di pianoforte.

Per ogni ulteriore informazione, contattare: Medium Size – emoticon@mediumsize.org – tel. 0381 88220 – http://www.mediumsize.org