Mar 032009
 

La protesta dei precari dell'Orchestra sinfonica sicilianaI tagli, purtroppo, mordono a fondo. Ecco un video con il servizio andato in onda oggi sul TG5, per la serie “l’indignato speciale”, con il disperato appello dei musicisti precari dell’Orchestra Sinfonica siciliana, che si sono incatenati davanti al Teatro Politeama di Palermo. Sembra che le cattive amministrazioni abbiano generato un buco finanziario di circa 14 milioni di Euro… E a pagarne lo scotto, naturalmente, sono sempre, per primi, i musicisti, specialmente quelli precari!

Il video è ripreso da un gruppo di Facebook creato da questi professori d’orchestra, che potete visitare per aggiornamenti: http://www.facebook.com/group.php?gid=49364671274

Riporto qui, per documentazione, la voce “Orchestra Sinfonica Siciliana”, così come compare su Wikipedia:

“L’Orchestra Sinfonica Siciliana fu istituita da una legge regionale nel 1951, ma solo dal 1958 divenne una orchestra stabile.
Il primo direttore artistico dell’orchestra fu il maestro Ottavio Ziino.
Dal 2001 l’orchestra ha la sua sede fissa al Teatro Politeama (Palermo).
Recentemente l’ente Orchestra Sinfonica Siciliana è stato trasformato in fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana.
Attualmente il direttore artistico della fondazione è il maestro Giuseppe Cataldo, mentre il direttore stabile d’orchestra è il maestro Alberto Veronesi.
Nel 2008 l’orchestra, che per consistenza (92 posti in organico) può essere paragonata con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI di Torino e l’orchestra dell’ Accademia nazionale di Santa Cecilia di Roma, festeggia il suo cinquantenario (1958 – 2008).
Tra i direttori che hanno guidato l’Orchestra Sinfonica Siciliana nei primi cinquanta anni d’attività troviamo: Igor Stravinskij, John Barbirolli, Sergiu Celibidache, Antal Dorati, Hermann Scherchen, Riccardo Chailly, Peter Maag e Riccardo Muti.”

Ott 202008
 

I tagli al FUSMILANO: QUANDO LA CULTURA E’ PRECARIA

La Camera del Lavoro di Milano, il Sindacato Lavoratori della Comunicazione, il Sindacato Attori Italiani, il Sindacato Italiano Artisti della Musica hanno organizzato un incontro:

lunedì 20 ottobre 2008 – ore 19.00 – 20.45

dalle ore 19.00 c/o il Teatro dal Verme Milano

ore 20.45 buffet
ore 21.15 concerto e parole degli artisti milanesi

(con Dario Fo, Franca Rame, l’orchestra dei Pomeriggi musicali, ecc. (vedi più sotto)

introdotto da Emilio Miceli – Segretario generale SLC nazionale

via S. Giovanni Sul Muro 7 (MM 1 – Cairoli)

discussione con gli artisti milanesi sulla precarietà nella cultura

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti 

L’obiettivo della manifestazione è quello di dire no ai tagli alla cultura. Anzi, «per lanciare un grido di dolore» come dice, presentando l’ iniziativa, Giancarlo Albori, segretario milanese della Slc-Cgil, il sindacato dei lavoratori della comunicazione. La ferita aperta si chiama Fus, Fondo unico per lo spettacolo. Le forbici della Finanziaria rischiano di colpire pesante: «Nove milioni e 800 mila euro in meno per la Scala, 300 mila euro in meno per il Piccolo Teatro, 250 mila tagliati ai Pomeriggi musicali» calcola Albori. Risultato: «Se non si vorrà tagliare sulla programmazione, si finirà per intervenire pesantemente sui costi, in particolare su quelli del personale» prevede Onorio Rosati, segretario generale della Camera del lavoro di Milano. Insomma, la precarietà, per chi lavora nel mondo della cultura, diventerà sempre più la regola. Leggi qui un articolo sul Corriere della Sera.

presiede il dibattito: Nicoletta Rizzi – Segretaria nazionale SAI
introduce : Giancarlo Albori – Segretario SLC Milano
intervengono : Emilio Miceli – Segretario generale SLC nazionale;
Santino Pizzamiglio
– Segretario generale SLC Milano – Direttivo nazionale SIAM Lavoratrici e lavoratori precari della cultura;
conclude : Onorio Rosati -Segretario generale Camera del Lavoro di Milano

parteciperanno:

Orchestra dei Pomeriggi Musicali  – Maestro Alberto Veronesi

con gli Attori:

Dario Fo e Franca Rame

Moni Ovadia, Renato Sarti, Bebo Storti

Professori d’orchestra del Teatro alla Scala: Roberto Benatti, Thomas Cabuoto, Demetrio Costantino, Francesco Lattuada, Claudio Pinferetti, Danilo Rossi
ex musicisti Orchestra Verdi Professori d’orchestra Marco Gori, Cecilia Musmeci, Andrea Scacchi Orchestra di via Padova
Ballerini del Teatro alla Scala
Pippo Veneziano – Corista Teatro alla Scala
Compositori: Carlo Boccadoro, Filippo Del Corno
Gruppo Jazz: Davide Corini, Ferdinando Faraò, Luca Garlaschelli, Tiziana Ghiglioni, Emanuele Parrini Associazione Musicarticolo9

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.
Vieni alla nostra rassegna di lezioni-concerto a Milano alla Palazzina Liberty!