Mar 122016
 

L’attività principale degli Amici della Musica è costituita dalla stagione concertistica organizzata ogni anno prima nella storica Sala dei Giganti al Liviano e ora all’Auditorium Pollini del Conservatorio di Musica di Padova.
 Queste stagioni sono ormai un punto di riferimento nella vita musicale della Città e della Regione ed offrono l’occasione di ascoltare i nomi più significativi del concertismo internazionale: S. Richter, A. Brendel, W. Kempff, M. Pollini, M. Argerich, N. Magaloff, S. Accardo, A. Grumiaux, H. Szeryng, P. Tortelier, A. Navarra, J. Starker, G. Leonhardt, F. Bruggen, T. Koopman, J. Savall, E. Ameling, B. Giuranna, A. Schiff, R. Lupu, I. Stern, G. Kremer, Quartetto Amadeus, Quartetto Italiano, Trio di Trieste, etc. sono alcuni dei nomi presentati negli ultimi anni.

La grande tradizione del passato si rinnova secondo le linee di programmazione che affiancano la presentazione del repertorio alla ricerca; si sono così realizzati cicli di concerti a tema – integrati da mostre, seminari, conferenze – dedicati a vari momenti della storia, a stili, ad autori diversi: dall’Ars Antiqua, Ars Nova, alla Scuola di Vienna, dal classicismo viennese alla polifonia fiamminga, dal Lied al Madrigale, da Monteverdi a Ives, a Shostakovich, a Stravinsky…

Sensibile, in questi ultimi anni, è stata altresì l’attenzione dell’Associazione alle attività promozionali in città (concerti nei quartieri, concerti nelle scuole); l’Associazione si è anche molto impegnata per la realizzazione di forme di collaborazione e di coordinamento in città (con l’Istituto di cultura Italo-Tedesco, con l’Orchestra di Padova e del Veneto, con l’Università), in Regione in seno all’Associazione Veneta Amici della Musica, e a livello nazionale essendo infatti gli Amici della Musica di Padova soci dell’A.I.A.C./A.G.I.S. e soci fondatori del CIDIM Comitato Nazionale Musica (CIM/Unesco). 

Nel 2002 l’’Associazione ha ricevuto un prestigioso riconoscimento con l’’assegnazione al proprio direttore artistico Filippo Juvarra, il XXI Premio della Critica Musicale “Franco Abbiati” con la seguente motivazione: per il lavoro meditato e originale svolto con gli “Amici della Musica di Padova” e l’”Orchestra di Padova e del Veneto”, con pianificazioni artistiche che hanno unito la presentazione del repertorio alla ricerca e all’’attività didattico-promozionale.

Nel 2003 l’’Associazione ha ottenuto il riconoscimento della personalità giuridica da parte della Regione Veneto. 

©2009 Amici della Musica di Padova
via San Massimo 37 – 35128 Padova
telefono +39 049 8756763 – fax +39 049 8070068 
P.I. 01857150286 – C.F. 80012880284
orario di apertura uffici: dal lunedi al venerdi dalle ore 10.00 alle 15.30
info@amicimusicapadova.org

 

 

Lug 192011
 

Si terrà all’Auditorium Pollini, alle ore 21.00, l’appuntamento di mercoledì 20 luglio nell’ambito della rassegna estiva che l’Orchestra di Padova e del Veneto propone a Palazzo Zuckermann. Decisione eccezionale presa per accontentare un pubblico sempre più numeroso vista la grande affluenza nelle serate precedenti. La serata si presenta di grande richiamo sia per l’interessante programma che prevede l’esecuzione dei due Concerti per pianoforte e orchestra di Franz Liszt,  sia per la presenza di giovani ma già blasonati interpreti come la padovana Eleonora Armellini.

Il concerto è dedicato al bicentenario della nascita di Franz Liszt e affidato al pianoforte di Leonora Armellini, reduce dal recente successo (coronato con il premio Janina Nawrocka per l’eccezionale musicalità e bellezza del suono) all’ultimo Concorso Chopin di Varsavia (2010). Intenso il programma, che oltre ai Concerti per pianoforte e orchestra del  grande compositore ungherese, comprende il celebre Idillio di Sigfrido di Richard Wagner e l’omaggio lisztiano Am Grabe Richard Wagners (Sulla tomba diRichard Wagner). A dirigere l’OPV sarà la bacchetta della giovane Keiko Mistuhashi, vincitrice dell’edizione 2008 del Concorso per direttori d’orchestra “Antonio Pedrotti” di Trento e già ospite nella scorsa Stagione dell’OPV insieme al violinista Philippe Graffin.

Per informazioni:  http://www.opvorchestra.it

Vieni alla nostra rassegna di lezioni-concerto a Milano alla Palazzina Liberty!