Nov 142011
 

Sarà l’appuntamento di sabato 19 novembre 2011 (Padova, Auditorium Pollini ore 17) a tenere a battesimo OPV Families&Kids, il nuovo progetto che l’Orchestra di Padova e del Veneto dedica a bambini e famiglie e che proseguirà con altri due eventi fino a marzo 2012.

Una proposta fatta non di concerti tradizionali ma di occasioni informali e coinvolgenti, appositamente pensate per il pubblico dei più piccoli e per i nuclei familiari, in cui sarà l’Orchestra stessa a raccontarsi, con l’aiuto di un musicista/attore che dialogherà con il pubblico, il solista e tutti i musicisti, e unendo all’espressione musicale quella visiva delle illustrazioni, realizzate (in alcuni casi in tempo reale) da alcuni tra i più affermati illustratori italiani.Il nuovo mini-cartellone proposto dall’OPV andrà a costituire uno tra gli appuntamenti principali del format TerraPadova 0-14 dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova ed è realizzato grazie al sostegno di Alì Spa e dell’Associazione Amici dell’OPV e in collaborazione con ACP – Associazione Culturale Pediatri Veneto e Agemus – Associazione dei genitori per la musica e la cultura.

«Un ciclo che sarà anzitutto di assoluto rilievo musicale – commenta Filippo Juvarra, programmatore artistico dell’OPV – e che vedrà ospiti accanto all’OPV importanti solisti, già in cartellone nei concerti della Stagione, impegnati in programmi della durata di circa un’ora che solo in parte saranno legati alle proposte serali». Il 19 novembre sarà infatti la volta del contrabbassista e direttore d’orchestra Nabil Shehata, che riproporrà il Divertimento per contrabbasso e orchestra di Nino Rota in programma il 17 e 18 novembre, esibendosi anche insieme al violinista Giovanni Angeleri nel Gran Duo concertante per violino, contrabbasso e archi di Giovanni Bottesini.

L’attenzione alle famiglie non rappresenta una novità assoluta per l’Orchestra della Città (basti pensare al ciclo “Beethoven in famiglia” proposto qualche anno fa). Inedito è invece l’accostamento al linguaggio visivo, sviluppato per OPV da Elisabetta Garilli, musicista e ideatrice del progetto Disegnare Musica (il progetto di didattica applicativa nato nel 1999 e che coinvolge oggi oltre 10.000 bambini in 522 classi della città e della provincia di Verona) e grazie alla narrazione per immagini che sarà creata dal vivo da Bimba Landmann (www.bimbalandmann.com), una tra le illustratrici italiane di maggior successo e autrice, tra gli altri, di Un bambino di nome Giotto, Viaggio nella notte blu, Quel genio di Leonardo, L’incredibile viaggio di Ulisse, Chiara e Francesco.

E’ la stessa Elisabetta Garilli, che introdurrà anche l’appuntamento sul Palcoscenico del Pollini, a spiegare l’approccio nei confronti della musica adottato con Bimba Landmann. «Il lavoro che abbiamo svolto è consistito nel focalizzare e sottolineare le immagini che la musica indossa nei suoi movimenti: dove è terra, dove acqua, dove è piazza, dove bosco… L’analisi dello spartito si trasforma in analisi del movimento e, a seconda delle tecniche che l’illustratore utilizza, si va a concretizzare un tipo di animazione. Bimba Landmann realizzerà due storie differenti: una più onirica (un contrabbasso che nasce nel bosco ne è protagonista e compierà un viaggio nei movimenti della musica e negli elementi della natura) in cui viene lasciato più spazio all’immaginario del pubblico; l’altra più di senso (un gruppo di arcieri a cavallo esce da un castello, un violino e un contrabbasso ne intuiscono la direzione ed emergono da un cespuglio per iniziare un dialogo di pace…)».

Ambiziosi gli obiettivi. Quello del dialogo e dell’ascolto con orecchie nuove, anzitutto: far conoscere la musica con le sue infinite potenzialità, come espressione di forme e colore, di movimento e suono. «Ma anche unire il pubblico con l’orchestra – prosegue Garilli -, immergendolo nel suono e nella narrazione plurisensoriale attraverso un senso di gioco e comunicazione nuova cui partecipare tutti allo stesso livello (genitori e figli), condividere più espressioni artistiche unite e, attraverso un’esperienza condivisa in un ambito fortemente creativo ed espressivo,  scoprire l’artista che c’è in ognuno, dunque liberare sogni di realizzazioni future».

OPV Families&Kids proseguirà all’Auditorium del Centro Culturale Altinate/San Gaetano l’11 febbraio 2012 con un solista del calibro di Steven Isserlis – star internazionale del violoncello ma anche musicista impegnato nella divulgazione e autore del libro per bambini Perché Beethoven lanciò lo stufato, edito in Italia da Curci – e il 3 marzo 2012 con il fagottista Sergio Azzolini e le illustrazioni di Gek Tessaro.

Lug 022011
 

Torna anche per l’estate 2011, sempre sotto la direzione artistica di Mietta Sighele, il consueto ed atteso appuntamento con musicaRivafestival. Incontro internazionale di giovani musicisti, manifestazione-simbolo dell’estate trentina che gode del Patrocinio della Provincia Autonoma di Trento, della Regione Autonoma Trentino Alto Adige e del Comune di Riva del Garda.

L’edizione di quest’anno, che vanta un cartellone ricco di eventi e grandi nomi internazionali, è in programma a Riva del Garda dal 21 luglio al 4 agosto 2011. Il festival, giunto ormai alla ventottesima edizione, si può considerare una delle maggiori realtà a livello nazionale e internazionale.

Due settimane che si preannunciano ricche di appuntamenti imperdibili e che, come da tradizione ormai consolidata, musicaRivafestival offre al suo pubblico e a tutti gli amanti della musica.

Sarà la Compagnia Accademica di Danza di Pechino ad inaugurare il festival giovedì 21 luglio, portando in Italia tutto il fascino della danza classica cinese con lo spettacolare show “La poesia del vento”, ispirato alla storia, alla cultura e alle arti tradizionali del paese.

E nei giorni a seguire spettacoli, grandi ospiti, eventi e sorprese, a partire dalla presenza della World Youth Orchestra come orchestra residente che, domenica 24 luglio, diretta da Damiano Giuranna, si produrrà anche in un omaggio esclusivo al genio musicale di Nino Rota, nel centenario dalla nascita che ricorre proprio quest’anno. Protagonista, come sempre, sul palco sarà la grande musica classica, grazie a un programma ricco di appuntamenti con i concerti sinfonici e operistici, come quelli con il Quartetto d’Archi “Boisisio” dal Brasile (martedì 26 luglio), la Gomalan Brass Band (mercoledì 3 agosto) e con il Trio Broz (lunedì 1° agosto), che ritornerà nel suo Trentino con centinaia di concerti e successi all’attivo, in Italia e soprattutto all’estero. Non mancheranno poi i consueti concerti aperitivo, così come gli omaggi alla musica etnica di qualità, tra i quali spicca senz’altro la presenza dell’Imperial Russian Dance Company che, domenica 31 luglio, promette di incantare il Palameeting di Riva del Garda con l’emozionante spettacolo Flying Tzars, acclamato in tutto il mondo e definito dal New York Post come “lo show più spettacolare del decennio”. Sabato 30 luglio il Maestro Isaac Karabtchevsky dirigerà la World Youth Orchestra, che eseguirà la Sinfonia n. 40 in sol minore di Mozart e la Sinfonia n. 1 di Gustav Mahler, del quale nel 2011 ricorre il centenario dalla morte. Uno spazio particolare sarà dedicato alle esibizioni dei giovani talenti provenienti dal Concorso Internazionale per giovani cantanti lirici “Riccardo Zandonai”, organizzato dallo stesso musicaRivafestival. I docenti delle masterclasses organizzate dal festival, artisti di massimo calibro internazionale, saranno poi impegnati in una serata di gala che li vedrà tutti riuniti sul palco per un concerto nella suggestiva cornice del cortile della Rocca. L’ultimo, imperdibile appuntamento sarà la chiusura, giovedì 4 agosto, con i Carmina Burana diretti da Marco Boemi, in piazza Tre Novembre, una delle più suggestive dell’incantevole Riva del Garda. Per tutte le informazioni sul festival è possibile consultare il sito completamente rinnovato di musicaRivafestival (www.musicarivafestival.com).

Con il Patrocinio

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO, REGIONE AUTONOMA TRENTINO – ALTO ADIGE, COMUNE DI RIVA DEL GARDA

Vieni alla nostra rassegna di lezioni-concerto a Milano alla Palazzina Liberty!