Nov 202014
 

logo_consI Master di I e II livello del Conservatorio “G. Verdi” di Milano sono i primi Master dell’Alta Formazione Artistica e Musicale in Italia a orientare gli strumentisti nella preparazione dei concorsi in orchestra, a prepararli ad affrontare in ambito solistico le sfide sempre più difficili che audizioni e concorsi nazionali ed internazionali pongono ai giovani musicisti, nonché ad indirizzarli verso moderne tecnologie per un consistente ampliamento del proprio ventaglio occupazionale. Autorizzati dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, i Master di I e II livello sono gli unici a rilasciare una qualifica con valore legale, riconosciuta anche al di fuori del territorio nazionale. Ai fini dell’inserimento nelle graduatorie per l’insegnamento e nelle domande di trasferimento i Master vengono valutati fino a 3 punti, come altro titolo di studio accademico. Per questi Master il Conservatorio “G. Verdi” di Milano si avvale dell’esperienza di alcuni dei suoi migliori docenti, della collaborazione di solisti di fama mondiale e di prime parti di importanti Orchestre in ambito internazionale.

informazioni master I e II livello

Master Pianoforte FBIl Master di II Livello in PIANOFORTE ad indirizzo solistico-concertistico è incentrato sul repertorio pianistico lisztiano: nuovissimo nella sua formulazione, ha l’intento di andare incontro alla sempre maggiore ed esigente richiesta del mondo del lavoro di competenze professionali specialistiche. Il corso è pensato in modo da consentire di approfondire in maniera adeguata la musica di Franz liszt, non trascurando però tutti i possibili collegamenti anche con il repertorio a lui contemporaneo o del passato. Il docente di Pianoforte di riferimento del Master è il M.o Giovanni Bellucci, pianista e concertista di fama internazionale, che da sempre ha nella musica di Liszt uno dei centri gravitazionali del suo repertorio, come dimostrano le pluripremiate incisioni lisztiane delle Parafrasi, di Totentanz e delle Rapsodie ungheresi e il recente progetto relativo alla registrazione di tutte le Sinfonie Beethoven-Liszt.
Nel piano didattico del Master rientrano anche i pianisti Alfred Brendel, Michele Campanella, Cristina Frosini, Massimiliano Baggio, Silvia Limongelli, la cantante Stelia Doz, i musicologi Alan Walker, Quirino Principe, Piero Rattalino, Guido Salvetti, Nicolas Dufetel, l’esperto di Feldenkrais Claudio Gevi.

 SCADENZA DOMANDA DI ISCRIZIONE

Le iscrizioni dovranno pervenire entro il 19 Dicembre 2014. L’esame di ammissione si svolgerà dal 12 al 17 Gennaio 2015.

informazioni master e bando

Nov 162014
 

MEI logoMEI, realtà leader nel mondo indie con alle spalle una storia di oltre 20 anni nella promozione e divulgazione della musica indipendente in Italia e MUSIC ACADEMY, primo istituto privato in Italia a rilasciare Titoli Universitari nel 2003 e recentemente entrata nel circuito Unesco City of Music, si sono unite per dar vita al

primo Titolo Universitario di I Ciclo ad indirizzo MUSIC BUSINESS.

 Music AcademyLe due realtà leader proporranno un percorso di assoluto valore accademico: Music Business assembla le risorse artistiche di cui dispone la scena musicale, con il bisogno e la richiesta di avanguardia e innovazione di un’importante università di ricerca.

Il programma promuove progetti individuali e collettivi e allo sviluppo di stages, partecipazione a tirocinii professionali e progetti di ricerca. Gli studenti saranno incoraggiati a partecipare ad attività extra scolastiche coniugando così la teoria dell’economia aziendale a temi di forte dimensione estetica e artistica.

informazioni corsi

uniboLe iscrizioni per l’anno accademico 2014/2015 al master di I livello in Imprenditoria dello spettacolo sono aperte. La richiesta di partecipare alla selezione scade il 4 dicembre 2014.

L’obiettivo del master è di formare figure organizzative dello Spettacolo dal vivo (prosa, musica e danza) in possesso di competenze professionali rispondenti alle esigenze attuali del mercato nazionale e internazionale, in linea con l’evoluzione delle politiche culturali, sociali ed economiche, in grado di operare nella progettazione, produzione, distribuzione e comunicazione.

A conclusione del percorso formativo, i partecipanti potranno ricoprire ruoli organizzativi/gestionali presso enti pubblici e privati, teatri, compagnie, istituzioni culturali.

Il Master, della durata complessiva di 1.500 ore, si avvale della collaborazione di enti e organizzazioni culturali, quali ATER Associazione Teatrale Emilia Romagna, ERT Emilia Romagna Teatro Fondazione, Fondazione Nazionale della Danza, Teatro Comunale di Bologna ed ENCATC European Network of Cultural Administration Training Centres.

Gli studenti godranno di un’atmosfera calda e collegiale nella nuova struttura denominata “state of the arts” che dispone di 2 studi di registrazione, un superclub e 14 sale utilizzate per prove di tour nazionali ed internazionali.

informazioni e bando d’iscrizione

Set 062008
 

Fedele ConfalonieriMusica, master per Fedele Confalonieri: nuovo prestigioso riconoscimento

Dopo il diploma in pianoforte, il Presidente di Mediaset, Fedele Confalonieri, si è aggiudicato anche il master in pianoforte, rilasciato dall’Accademia Pianistica di Imola. Il conferimento è avvenuto nel corso della “Maratona Pianistica” al teatro Manzoni di Milano, nell’ambito del festival “Mito”, frutto del gemellaggio del capoluogo lombardo con quello piemontese.

“E’ una grande iniziativa, che mette insieme tanti generi diversi e, grazie ai modici prezzi o addirittura ai concerti gratis, invita tutte le persone ad ascoltare e amare la musica”, ha detto Confalonieri a proposito della rassegna musicale, giunta quest’anno alla seconda edizione.

Bene, commentiamo e ringraziamo noi! Speriamo che la autorevole voce di Confalonieri,  tanto vicino al Presidente del Consiglio, venga ascoltata dal governo… La musica nel nostro paese ha veramente bisogno di un difensore (e di uno sponsor) come lui…

All’evento, che ha avuto come presentatore d’eccezione lo stesso presidente di Mediaset, hanno partecipato anche alcuni degli studenti dell’accademia romagnola, tutti pianisti debuttanti. “Sono ragazzi meravigliosi”, ha detto Confalonieri che, rivolto al fondatore dell’accademia ha aggiunto: “Il maestro Franco Scala è uno di quei miracoli italiani, una di quelle belle sorprese che, insieme a quella punta di eccellenza che è l’accademia di Imola, fanno sentire l’orgoglio di appartenere a questo Paese”. Scarica qui il comunicato stampa originale del Festival “Mito”, con tutti i particolari della “maratona pianistica” del 3 settembre 2008.

Confalonieri, la cui passione per la musica è nota da tempo (oltre al diploma in pianoforte, è stato anche membro del consiglio di amministrazione della Fondazione Teatro alla Scala), dopo aver ricordato che il suo rapporto con il pianoforte “è antico”, ha sottolineato come, tra i brani eseguiti al Manzoni, ami in mondo particolare la “Sonata al Chiaro di Luna” di Beethoven, “che ho portato al V di Pianoforte”.

“Suono tutti i giorni un’ora alla mattina, è un’ottima ginnastica anche mentale”, ha detto. Il presidente di Mediaset ritiene inoltre che la musica debba essere “amata anche nelle scuole. Va bene l’inglese e l’informatica – ha spiegato – ma ci vuole anche la musica, perché in inglese fluente si possono dire anche delle cavolate, in musica invece no”.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.
Vieni alla nostra rassegna di lezioni-concerto a Milano alla Palazzina Liberty!