Feb 082008
 

Come avevo già annunciato in un mio precedente post (http://www.classicaviva.com/blog/2008/01/12/nuovo-intervento-di-paolo-gasparin-un-appuntamento-per-tutti-i-consultari/), Conto alla rovescia…ricordo che a Roma è imminente l’Assemblea Nazionale delle Consulte degli Studenti AFAM.

Ricordo anche che avevo segnalato che sarebbe stato bello che non si trattasse di un’assemblea ristretta ai “consultari”, ma auspicavo venisse allargata a tutti gli studenti interessati.

E sentite ora cosa hanno scritto gli studenti del Conservatorio di Napoli:

“….Colgo l’occasione per comunicarvi la risposta di Paolo Gasparin, alla nostra richiesta di poter far partecipare anche qualche studente dei Conservatori, oltre che i rappresentanti delle Consulte, all’Assemblea del 13 e 14 febbraio.
Purtroppo la risposta è stata negativa per motivi di spazio.
A noi non sembra giusto, visto che le Consulte, non si sono occupate mai del problema, fino all’occupazione del Conservatorio di Napoli. Noi da Napoli, andremo lo stesso. se si terrà ancora. …”

Carino, no? In ogni caso credo che sarebbe importante coordinare gli sforzi in vista di questa assemblea, e arrivare a stilare documenti congiunti.

Direi anche che sarebbe fondamentale che dall’assemblea si uscisse cercando di far pressioni per ottenere al più presto possibile la famosa firma di Romano Prodi sul DPCM, indispensabile per l’equipollenza dei Diplomi, per cui tanto si è combattuto in questi mesi:

Segnalo anche, ai pochi che potranno intervenire, i rilievi tecnici molto interessanti e molto preoccupanti del Prof. Calosci dell’UNAMS, in merito alla concreta possibilità che si possa arrivare a questa firma in tempo utile, prima della definitiva impossibilità a procedere di questo Governo. Per favore, chi può faccia qualcosa.

Prof. Antonio Calosci @ 12:39 am:
….
Lei si augura che in questi DUE MESI possano rimediare ai ritardo avuti fino ad oggi.
Le voglio dire che la sua è una speranza che non può realizzarsi per motivi TECNICI.
Per emanare il DPCM sono necessari:
a) coordinamento tra tre Ministri (Università, Funzione pubblica e Persidente del Consiglio);
b) acquisire il parere OBBLIGATORIO del CNAM;
c) acquisire il parere OBBLIGATORIO delle competenti Commissioni Cultura di Camera e Senato;
d) acquisire il parere OBBLIGATORIO del Consiglio di Stato.
E questo prenderebbe di per sé mesi!!!
In questo momento il CNAM sta studiando un ASSURDO schema di decreto presentato dal Ministro Mussi relativo ai requisiti di qualificazione delle sedi e dei docenti.
Tra le chicche in esso contenute ne cito una sola:
Vogliono concedere a Istituzioni private (e non sto parlando degli Istituti Pareggiati) la possibilità di rilasciare titoli come i Conservatori!!!
Se pensa che la legge di riforma si rivolge esclusivamente alle Istituzioni Statale e agli Istituti Pareggiati…. e non cita MAI istituti PRIVATI!!!
Proprio un bell’andazzo!!!
Cordiali saluti “

Buon lavoro a tutti, (non è proprio il momento di smobilitare…) e scrivete!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.
Gen 272008
 

rullo di tamburoCari lettori,

come potrete notare, sono pervenuti molti commenti al nostro blog, in merito alla vicenda dei Decreti attuativi firmati pochi giorni fa dal Ministro Mussi. Per la logica con cui è costruito un blog, però, diventa difficile seguire il dibattito, e magari rintracciarli, per cui ho deciso di pubblicare un paio di post riassumendo un po’ di interventi importanti che ci sono pervenuti, sui quali ritengo sia molto utile approfondire il dibattito. Infatti in giro c’è molta disinformazione e una confusione spaventosa. Nel mio piccolo, con questo blog, che poi non è altro che una rivista on-line, un aggregatore di notizie, sto cercando di scovare le notizie interessanti nel mondo della musica e possibilmente di commentarle ed approfondirle, senza alcuna pretesa di “fare opinione”. Quindi ben vengano i dibattiti! (come sempre, trovate in rosso le mie parole, in nero gli interventi di altri)

Cominciamo con un paio di interventi pervenuti oggi dai due membri del CNAM che vedete nel titolo, a cui diamo il benvenuto nel nostro blog. Hanno scritto a noi perché nei giorni scorsi c’è stata una certa animazione sul blog di Nando Dalla Chiesa, e il docente AFAM Pascucci, con cui mi sono scontrata in quella sede per un suo intervento un po’… animato (e, ahimé, iettatorio) mi ha risposto qui, raccontando che gli è stata tolta la possibilità di scrivere nel blog di Dalla Chiesa, e che la stessa possibilità è stata tolta a membri del CNAM che volevano scrivere le proprie critiche.

Bene, ho dunque sollecitato il dibattito sul blog di ClassicaViva, che come sapete è sempre stato aperto a tutti, anche in modo anonimo, e siamo pronti a cominciare (se guardate nella colonna dei commenti, armatevi di pazienza, e troverete tutti gli originali, anche del Maestro Pascucci, con le mie risposte).

Continua a leggere…

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.
Gen 122008
 

Cari amici,

vi posto un intervento di Paolo Gasparin, rappresentante degli studenti dei Conservatori all’interno del CNAM. Mi sembra una notizia importante…

Una riunione dei Il mio commento è che mi pare si tratti di una riunione “formale”, e mi piacerebbe capire se gli studenti non ufficialmente “consultari” verranno ammessi a questi “stati generali”. Sarebbe una gran bella mossa democratica. Penso sia importantissimo, soprattutto in questa fase di confusione e di lotta, parlarsi tutti insieme. La mia impressione è che ci sia un po’ dappertutto uno spiacevole “scollamento” tra i membri delle varie consulte e gli studenti “di base”, quelli che poi hanno creato tutta l’agitazione e il movimento.

Correggetemi se sbaglio e, per favore, fate sapere cosa ne pensate! E’ importante che ne discutiamo, questo dei rapporti Consulte-studenti è un tema fondamentale in questo momento!
Grazie! Ines

Stati Generali degli Studenti AFAM – annuncio preliminare

Cari amici,
vi annuncio che l’iniziativa del grande incontro tra studenti che avevo lanciato a Dicembre si sta per realizzare, grazie anche al prezioso supporto della Direzione Generale, nella forma non di una semplice assemblea ma di veri e propri Stati Generali degli Studenti dell’Alta Formazione Artistica e Musicale.
L’evento si articolerà nei giorni del 13 e 14 Febbraio prossimi, e prevederà per il primo giorno un incontro tra gli studenti (nell’assemblea dei Conservatori è prevista fra l’altro la presentazione del Progetto di Coordinamento Nazionale delle Consulte), ordinato in due assemblee parallele Conservatori/Accademie e coordinato dai rispettivi rappresentanti nazionali al CNAM, mentre il secondo giorno sarà dedicato all’interlocuzione con i rappresentanti del Ministero, ovvero il Sottosegretario On. Nando dalla Chiesa, il Direttore Generale Dott. Civello nonchè i Presidenti delle Conferenze dei Direttori.
Le date del 13 e 14 Febbraio sono state preferite a quella del 24 Gennaio inizialmente ipotizzata, al fine di favorire la piena riuscita organizzativa e logistica dell’evento.
L’evento sarà ospitato con ogni probabilità dal Conservatorio di S. Cecilia, a cui mando fin d’ora un vivo ringraziamento.
Entro qualche tempo sarà inviata dal Ministero convocazione formale alle Consulte degli Studenti e saranno forniti tutti i dettagli anche su questo sito.
A presto,
Paolo Gasparin

Gen 012008
 
Gentili amici, festeggiamo il capodanno (a proposito… AUGURI!!!) con un intervento del rappresentante degli studenti dei Conservatori nel CNAM, Paolo Gasparin. Direi che era ora che Gasparin si facesse sentire direttamente e ci desse la sua illuminata opinione, visto che è l’unico studente italiano di Conservatorio ad avere il reale potere di esprimere opinioni e fare qualcosa per migliorare l’incredibile situazione creatasi per l’equipollenza dei Diplomi (anche e soprattutto a causa delle lentezze del CNAM…)
Ma leggiamo le sue parole, riprese dal suo recente post sul blog http://consultari.wordpress.com. (Rosso e neretto sono miei…). Chiedo subito a tutti di intervenire e chiarire il punto che qui riporto, se possibile. Ho capito bene? Cito:

“Beneficieranno di questo decreto tutti coloro che si sono iscritti ai Trienni entro l’anno accademico 2004/2005, ovvero prima che fossero validati dal Ministero, nel gennaio 2004, i primi Bienni Sperimentali, periodo cioè in cui il Titolo di I° livello era il massimo conseguibile nel nuovo ordinamento. Questo Decreto si fa implicitamente portatore di una logica secondo la quale, in coerenza con il sistema universitario, dacchè esistono i Bienni, è il titolo di II° livello il requisito minimo di accesso all’insegnamento, sia pure che si tratti di supplenze. […]

Insomma, una sanatoria “a metà”? Ossia, tutti gli studenti di Triennio iscritti per la prima volta dopo l’anno accademico 2004/2005 avranno un titolo che non vale praticamente nulla, se non andranno avanti a frequentare anche un Biennio?

Va bene, poniamo che sia giusto così. E allora tutti coloro che hanno conseguito DOPO QUESTA DATA un Diploma di tipo tradizionale, invece, continueranno ad avere un titolo che vale senza necessità di frequentare un Biennio? Se questo è vero ed ho capito bene, questo spiega perché moltissimi studenti che conosco hanno interrotto gli studi di triennio e si sono precipitati a conseguire un Diploma tradizionale! Alla faccia dell’equipollenza.
Se non ricordo male, quando venne approvata la riforma si disse a gran voce che non sarebbe più stato possibile conseguire Diplomi di tipo tradizionale, ma solo Diplomi di Triennio… e nemmeno diplomarsi da privatisti… ma questo non si è mai verificato. E allora, questa riforma, è a senso unico? Siamo all’assurdo che oggi un Diploma conseguito da privatista VALE DI PIU’ DI UN TITOLO DI TRIENNIO OTTENUTO CON CENTINAIA DI ORE DI STUDIO E DI FREQUENZA OBBLIGATORIA, E DECINE DI ESAMI. E’ GIUSTO, QUESTO?
Scrivete e ditelo voi! Io mi auguro soltanto di aver capito male… e che qualcuno mi smentisca al più presto. E ora lascio la parola al nostro Gasparin:

Continua a leggere…

Vieni alla nostra rassegna di lezioni-concerto a Milano alla Palazzina Liberty!