Mag 172008
 

Domenica 18 Maggio e Lunedì 19 maggio 2008, alle ore 21:30, va in onda su RAIUNO la fiction “IL BAMBINO DELLA DOMENICA”

Vi segnalo questo programma perché la musica è opera di un bravissimo giovane compositore italiano, Louis Siciliano, ed è veramente molto bella. Bella – posso dirlo? – almeno quanto il suo autore (che ci onora della sua amicizia), è bella e speciale persona.

Per di più, tra i vari musicisti che la interpretano, c’è il pianista Giuseppe Devastato, uno degli artisti di ClassicaViva.

Il film racconta la storia di un pugile e di un bambino in una Sicilia “ruvida” e “rovente”. Due vite che, casualmente, si incontrano, convergono e si fondono, salvando il primo dall’inferno del pugilato clandestino, dalle scommesse, da una esistenza ormai allo sbando e il secondo da una solitudine imposta dall’abbandono da parte degli adulti.

Giuseppe Fiorello e Riccardo Nicolosi sono i protagonisti della miniserie in due puntate diretta da Maurizio Zaccaro in onda domenica 18 e lunedì 19 maggio in prima serata su Raiuno.

Complimenti a Louis, e buon ascolto a tutti!

LOUIS SICILIANO – Composer, Orchestrator and Conductor – visitate la sua pagina su MySpace qui, per ascoltare in anteprima la splendida musica che ha composto per questa fiction: http://profile.myspace.com/index.cfm?fuseaction=user.viewprofile&friendid=186791013

Ci piace citare qui anche il cast completo che ha realizzato la musica…

DAVID ALIPERTI – Mobile Studio; MASSIMO ALUZZI – Sound Engineer; GIUSEPPE DEVASTATO – Piano; GINO EVANGELISTA – Portuguese Guitar and Oud; PIERO GALLO – Mandolin; JAMPA – Programming; MOHSSEN KASIROSSAFAR – Zarb and Daff; SALVATORE MINALE – Udu and Frame Drums; PERICLE ODIERNA: – Flutes and Clarinets; MICHELE SIGNORE – Lyra; PASQUALE ZICCARDI – Bass;
MEDITERRANEAN SYMPHONIC ORCHESTRA.

Ed ecco qualche breve nota su questo compositore, che sta dando lustro al cinema italiano e alla sua musica, una delle figure più eclettiche ed interessanti del panorama musicale italiano:Continua a leggere…

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.
Apr 302008
 

Ho ricevuto una mail, qualche giorno fa. Semplice semplice. Diceva: “Comunicazione importante: nel sito http://www.ventoproject.com è possibile vedere il breve film ideato da Daniele Mingucci – Dacco – per raccontare la vicenda di Rose, Viki e il Meeting Point delle donne malate di AIDS in Uganda. E’ bellissimo, niente a che vedere con documentari e trasmissioni convenzionali. Vi invito a esprimere il vostro voto, così che il filmato possa partecipare al Festival di Cannes: lo merita. E anche a visitare il sito. Marina”

Author page
Emmanuel Exitu

Info

Uploaded 03/03/2008
Parental control G

http://www.babelgum.com/113782/greater-defeating-aids.htm#
35min

GREATER — defeating AIDS

the defeat of AIDS in Naguru and Kireka slums of Kampala (Uganda)

Incuriosita, sono andata a visitare il sito. E ho trovato una realtà sconvolgente. Il film (si chiama “GREATER – SCONFIGGERE L’AIDS”, è di Emmanuel Exitu, potete vederlo su Babelgum, al link http://www.babelgum.com/113782/greater-defeating-aids.htm, e votarlo, andando sulla barra destra dopo che avrete lanciato Babelgum – sito molto interessante, tra l’altro), è stato girato in Uganda, a Kampala.
Con semplicità, ci porta per mano in mezzo a “Meeting point”, un centro di accoglienza per donne malate di AIDS, e per bambini abbandonati, creato dall’infermiera Rose. Un quadro di desolazione, malattia, miseria, dove dalla disperazione assoluta queste persone sono passate a voler vivere, ad essere FELICI, a insegnarci cos’è veramente la vita e la solidarietà. Queste donne, che si guadagnano da vivere facendo le spaccapietre (guardate il film, sono scene incredibili), guadagnando un dollaro al giorno, che anche nel loro paese è appena sufficiente alla sopravvivenza, hanno raddoppiato le loro giornate di lavoro per raggranellare mille dollari, che hanno spedito alle vittime dell’uragano Katrina in Louisiana. Perché chi non ha nulla, qui, ha capito il valore dell’amore e del sostegno tra esseri umani e divide il poco (o niente) che ha con chi è ancora più sfortunato.

Perché vi cito qui questo film, direte. Perché la musica è importante per questa gente, per trovare un poco di felicità nella loro assoluta miseria (in una delle schermate introduttive del sito, ad esempio, si racconta di come un ragazzo sudamericano semianalfabeta ascolti poche note di Beethoven e subito ne riconosca la bellezza…). Perché il film ci mostra come si fa a non avere paura di vivere “in quelle condizioni”. Come si fa ad avere speranza. Come si fa – un giorno alla volta – a costruire pezzi di paradiso in mezzo alla melma. Come si cambia il mondo.
Che grande lezione per tutti noi.Continua a leggere…
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.
Gen 292008
 

Senza commenti, voglio proporre un video molto raro rintracciato on line, che molti giovani sicuramente non hanno mai avuto occasione di vedere. Si tratta di una scena “cult” dal film “Roma” di Fellini, con la musica di Nino Rota: la “sfilata di moda ecclesiastica”. Un esempio dell’arte italiana, e dei suoi livelli di intelligenza ed eccellenza. Questo era il nostro cinema negli anni d’oro… ci torneremo? Via, non scoraggiamoci e godiamoci questo pezzo da antologia che non ha alcun bisogno di parole…

CYzRL9YIswQ

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.
Dic 042007
 
Il 30 novembre, il giorno dell’uscita nelle sale italiane, ho visto un film che mi è piaciuto moltissimo, e lo recensisco per voi. Perché la vera protagonista di questo film è la musica.Si tratta di “La musica nel cuore”, un film americano della regista Kirsten Sheridan. Il cast è fantastico, ci sono Robin Williams, Freddie Highmore, Keri Russell, Jonathan Rhys Meyers, Terrence Howard, William Sadler, Alex O’loughlin, Marian Seldes, Mykelti Williamson, Ronald Guttman, Aaron Staton, Jamia Simone Nash.Il giovanissimo Freddie Highmore è ritenuto da molti il migliore attore-bambino mai visto sullo schermo. In effetti il suo talento è stupefacente.

Ecco subito qui sotto il trailer originale in inglese, tanto per darvi un’idea. Il film natuaralmente nelle sale è doppiato in italiano, ma è carino sentire le voci originali degli attori… e la musica, soprattutto.

Trovo fantastico parlare di qualcosa che si può far immediatamente vedere ed ascoltare, no? Sotto, la mia recensione.

Title: La musica nel cuore
Author: Kirsten Sheridan
Copyright: © 2007 – Medusa
http://www.medusa.it/
Dunque, la storia. Un bambino orfano, dotato di uno straordinario talento musicale di cui nessuno si è mai accorto, e che non ha mai studiato musica, fugge dall’orfanotrofio tentando di ritrovare i suoi genitori. E’ istintivamente attratto dalla musica, e crede che sarà proprio la musica a fargli ritrovare i suoi genitori. Gli danno del matto, ma lui crede che esistano, da qualche parte. Ed è proprio così. La bella storia d’amore dei genitori persi fa da sfondo alle vicissitudini del piccolo Evan, ribattezzato “August Rush” da un mendicante sfruttatore (un favoloso Robin Williams) che lo fa esibire nel Central Park di New York.Continua a leggere…
Vieni alla nostra rassegna di lezioni-concerto a Milano alla Palazzina Liberty!