Feb 212008
 

lunghe049.gif

Un benemerito cittadino, Carlo Oneto, ha preparato e messo on line la seguente petizione, rivolta alla RAI, che ho subito firmato e deciso di sostenere qui con fermezza. Per cui vi invito ad andare su questo link e a sottoscrivere l’appello: http://www.firmiamo.it/per-avere-piu-musica-classica-in-tv.
Come potete vedere, ho anche reinserito nel blog, nella barra di destra, il widget con il link, in modo da ricordare a tutti di firmare anche quando questo post sarà meno visibile.
Già che ci siamo, penso sarebbe oltremodo opportuno inviare analoga petizione a Mediaset e a La7 (perché no? gli utenti, dopotutto, sono clienti e anche a una televisione commerciale interessa avere utenti fedeli e soddisfatti, credo). Scriverò all’autore della petizione in questo senso. Ecco il testo:

Consiglio di Amministrazione della RAI

I sottoscritti utenti RAI, constatata la scarsa attenzione verso la cultura musicale riscontrabile, oggi, generalmente in Italia e particolarmente nell’ambito dei palinsesti televisivi, chiedono che le trasmissioni di eventi musicali significativi (opera, balletto, concerti cameristici e sinfonici, programmi divulgativi) vengano effettuate con maggior frequenza ed in orari tali da consentirne la fruizione ad un pubblico ampio e non necessariamente specialistico.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.
Vieni alla nostra rassegna di lezioni-concerto a Milano alla Palazzina Liberty!