Apr 272008
 
Riceviamo, e volentieri pubblichiamo, il seguente comunicato da parte di ANDDiCor:
Anddicor

Il 29 aprile si celebra in tutto il mondo la Giornata Internazionale della Danza, istituita nel 1982 dal Comitato Internazionale della Danza dell’Istituto Internazionale del Teatro, IDC-ITI/UNESCO.

La data ricorda la nascita di uno dei più geniali innovatori del teatro di danza moderno, il coreografo e teorico Jean Georges Noverre (1727-1810).

La ricorrenza ha l’intento di onorare quest’arte antichissima, coinvolgendo tutto il mondo della danza, a prescindere dalle latitudini, dalle etnie, dal credo religioso, dalle convinzioni politiche, dalle specificità culturali e sociali.

La danza aggrega le differenze e le esalta, contribuendo alla pacificazione tra i popoli in virtù del suo linguaggio che è universale.

L’associazione ANDDiCor, che riunisce e rappresenta i docenti in discipline coreutiche, titolari del Diploma Accademico di secondo livello rilasciato dall’Accademia Nazionale di Danza, Istituzione del comparto Alta Formazione Artistica e Musicale del Ministero dell’Università e della Ricerca, e che si propone di promuovere lo studio della danza, coglie l’occasione per auspicare una maggiore sensibilità delle Istituzioni italiane verso questa disciplina artistica che è parte integrante del patrimonio culturale dell’umanità. In particolare invita a considerarne l’alto valore educativo e dunque, come già attuato nella maggior parte dei Paesi della Comunità Europea, l’opportunità di integrarla nel sistema scolastico nazionale.

Fiduciosi che possa proseguire il percorso per l’istituzione dei licei coreutici e che si incoraggi l’inserimento della danza tra le materie curricolari anche nel primo ciclo, si porgono cordiali saluti.

Maria Grazia Grosso
Presidente ANDDiCor

http://www.anddicor.it

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.
Feb 122008
 

Danza e musica insieme…Riceviamo da parte da Grazia Grosso, Presidente di ANDDICOR (Associazione Nazionale Docenti Discipline Coreutiche) – e volentieri pubblichiamo – le seguenti richieste, – imprescindibili per gli studenti e diplomati dell’Accademia Nazionale di Danza (di seguito AND) – gli stessi evidenziati e sottoposti al Ministero in occasione dell’incontro AFAM del 20 dicembre 2007.

1. Emanazione del DPCM che dichiari le equipollenze tra i titoli rilasciati dalle istituzioni AFAM e i titoli universitari, in base a quanto previsto dall’art. 2 comma 5 della Legge 508/99.
2. Emanazione decreto ministeriale con definizione degli ordinamenti didattici dei corsi di primo livello dell’Accademia Nazionale di Danza.
3. Istituzione dell’insegnamento coreutico nel primo e nel secondo ciclo di istruzione.
4. Definizione delle classi di concorso afferenti le discipline coreutiche (danza classica, danza contemporanea, propedeutica della danza, danze storiche, ecc.).
5. Definizione della qualifica professionale dei possessori di diplomi accademici di primo e di secondo livello rilasciati dall’Accademia Nazionale di Danza.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.
Gen 302008
 

Vi presentiamo il video registrato da ClassicaViva a Roma, il 21 dicembre, in occasione delle giornate di protesta nazionali organizzate in S. Cecilia dagli studenti AFAM di tutta Italia. La ballerina e coreografa Alessandra Di Segni, in rappresentanza di ANDDICOR (Associazione Nazionale dei Docenti di Discipline Coreutiche), ed il giovane pianista-compositore Stefano Ligoratti, del Conservatorio “G. Verdi” di Milano, hanno improvvisato per il concerto nella sala grande di S. Cecilia.
Si erano conosciuti proprio in occasione di questo evento… Questo è il risultato della loro improvvisazione a due: una piccola testimonianza del livello artistico e della professionalità degli artisti italiani.
Alessandra e Stefano hanno improvvisato insieme, sull’onda delle proprie emozioni, in una sinergia crescente tra le armonie estemporanee di Stefano e le originali movenze di Alessandra. Un evento davvero insolito e coinvolgente, di grande qualità artistica. Come dire, quando l’arte si fa poesia.

-QUThSENuxk

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.
Gen 282008
 

Riceviamo, e volentieri pubblichiamo, il seguente comunicato da parte di ANDDICOR, l’Associazione Nazionale dei Docenti di Discipline COReutiche:

“Per il settore danza dell’AFAM neanche la possibilità di esprimere un parere sui tanto attesi decreti. PMaria Grazia Grosso durante una lezioneossiamo solo confrontarci con il nulla.

L’acceso dibattito sui D.M. 482/2008 e 483/2008 ci appassiona ma, allo stesso tempo, crea in noi un senso di grande disagio e di frustrazione.

Pensavamo che fosse emanato anche il decreto sui nuovi ordinamenti didattici dell’Accademia Nazionale di Danza, relativamente ai corsi di studio per il conseguimento del Diploma Accademico di I livello, confortati in questo anche dalle indicazioni avute durante gli incontri con i dirigenti dell’AFAM.

E’ umiliante constatare che la regolamentazione attinente alla formazione di figure professionali nel campo della danza sia, ancora una volta, disattesa. La definizione degli ordinamenti didattici dei corsi triennali dell’Accademia Nazionale di Danza sarebbe un primo passo verso l’acquisizione della pari dignità tra le arti e le medesime opportunità per gli studenti e i diplomati di tutte le istituzioni AFAM.

Semplice ritardo, dimenticanza o la danza non esiste?”

Maria Grazia Grosso
Presidente ANDDICOR

Non posso che concordare pienamente. La grande tradizione artistica italiana va sostenuta, è il nostro più grande patrimonio… L’arte muore, e rischia di morire anche la danza. Come il cigno di questo splendido video, che vi propongo per rifarci dell’amarezza ammirando la sublime Maya Plisetskaya, grande e immortale icona della danza, e a mo’ di simbolo di quanto sta accadendo… E ascoltiamoci anche questo fantastico Saint Saëns… (ATTENZIONE, se mentre lo guardate provate a cliccare nella parte inferiore del video… ci sono delle belle sorprese!). (E’ un video registrato al teatro Bolshoi di Mosca nel 1975, con la coreografia del grandissimo Mikhail Fokine)

a0rUo8Ah_io

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.
Gen 222008
 

Il sottosegretario Nando Dalla ChiesaUna bellissima notizia diritta diritta dal blog di Nando Dalla Chiesa, postata pochi istanti fa:

Grazie, Sottosegretario Dalla Chiesa, davvero è bello vedere che una parola viene mantenuta, anche in un momento così difficile per il Governo.

Olé! Firmati i nuovi ordinamenti didattici

PDF Stampa E-mail
Scritto da Nando dalla Chiesa
Tuesday 22 January 2008
Grande notizia dell’ultima ora! Gli ordinamenti didattici di Accademie e Conservatori, la parte più importante della riforma, sono stati firmati dal ministro Mussi. Per i blogghisti profani aggiungo che questi ordinamenti erano particolarmente attesi dagli studenti perché indispensabili per stabilire le famose “equipollenze orizzontali” (per i concorsi pubblici soprattutto), Sono contento. Una parola è stata mantenuta. Vediamo se ci riesco anche con un’altra…Ma intanto la serata mi è più dolce, nonostante tutto…
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.
Dic 192007
 

Pubblichiamo i volantini ufficiali delle iniziative previste a Roma per il 20 dicembre 2007:

 

< ![endif]-->Conservatorio Occupatoconservatorio santa cecilia ‘preoccupato’

< ![endif]-->ASSEMBLEE

CONCERTI

PROTESTE

Nel quadro delle iniziative di protesta per la grave situazione in cui versa l’insegnamento musicale in Italia, gli studenti e le studentesse del Conservatorio di S. Cecilia indicono, per il 20 e il 21 dicembre, due giornate di incontro tra gli studenti di tutti i Conservatori italiani, Accademie di Belle Arti, Accademia di Danza, insomma di tutte le scuole del comparto AFAM. Sono previsti sit-in di protesta, assemblee e concerti

Continua a leggere…

Dic 092007
 

E’ stata appena istituita l’ANDDICOR, l’Associazione dei docenti in discipline coreutiche diplomati presso l’Accademia Nazionale di Danza in Roma.

L’Associazione non ha fini di lucro, e rappresenta e tutela la specificità professionale dei docenti che hanno conseguito il Diploma Accademico di II livello in Discipline Coreutiche (Danza Classica e Danza Contemporanea), presso l’organismo nazionale preposto alla formazione nel settore coreutico (Accademia Nazionale di Danza in Roma, Istituto di Alta Cultura, comparto A.F.A.M. Ministero dell’Università e della Ricerca).

L’Associazione, inoltre, s’interessa delle problematiche dei titolati e degli iscritti ai percorsi formativi per il conseguimento dei Diplomi Accademici di I livello, dei Diplomi di Perfezionamento e dei Diplomi di VIII corso rilasciati dall’Accademia Nazionale di Danza; dei Diplomi di VIII corso conseguiti presso le scuole annesse agli Enti Lirici o Fondazioni, nonché dei Diplomi rilasciati da Istituzioni estere ed equiparati a quelli su indicati dai Ministeri competenti in materia d’insegnamento per ogni ordine e grado.

Per capire meglio quali siano i problemi della categoria, pubblichiamo qui un video molto interessante, che contiene l’intervista mandata in onda il 9 dicembre dal TG5 nell’edizione delle ore 13. La giornalista Barbara Palombelli ha intervistato Paola Tenaglia, ballerina e docente di danza, Vicepresidente dell’ANDDICOR.

Anche i diplomati di danza hanno infatti problemi molto simili a quelli dei musicisti e delle Accademie di belle arti. In particolare, sollecitano l’urgente introduzione dei Licei Coreutici e dei Licei Musicali. come previsto dalla Legge 53/2003 (riforma Moratti).

Per contatti, scrivere a questo indirizzo: info@anddicor.it – sito internet http://www.anddicor.it

[display_podcast]

Nov 032007
 

Roma, 13 nov – E’ nata una nuova associazione,

l’ANDDICOR – l’Associazione Nazionale Docenti in DIscipline

COReutiche, che riunisce i professionisti in possesso del

diploma accademico di II livello in discipline coreutiche e

tutti coloro che hanno conseguito i titoli in danza riconosciuti

dal ministero italiano competente (mur-afam).

 

Presidente è stata nominata Maria Grazia Grosso e vice presidente, con delega alle comunicazioni esterne, Paola Tenaglia.

 

Senza entrare nel merito degli ambiti della produzione e dello

spettacolo, l’Associazione intende attivarsi perché sia risolta

la vicenda che coinvolge il mondo della danza, a sette anni

dalla legge di riforma e a tre dal decreto ministeriale del 22

ottobre 2004, che istituisce il percorso di studi relativo alla

formazione dei docenti in discipline coreutiche – danza classica

e contemporanea – presso l’Accademia Nazionale di Danza, Istituto

di Alta Cultura.

 

In tutti questi anni, fanno notare le/i responsabili dell’ANDDICOR, “permane da parte delle istituzioni una mancanza ingiustificabile di risoluzione che costituisce un caso unico in Europa e aumenta le già numerose difficoltà nelle quali versa la danza in italia. I numerosi danzatori diplomati, che hanno affrontato un dispendioso e oneroso iter formativo che integrasse le loro competenze artistiche e professionali mediante il biennio specialistico (attivato in previsione dei licei musicali e coreutici), si trovano di fatto esclusi dal sistema scolastico nazionale e presso il ministero della pubblica istruzione non è stata nemmeno attivata la classe di concorso riguardante la materia danza”.

(ansa)

Vieni alla nostra rassegna di lezioni-concerto a Milano alla Palazzina Liberty!