Dic 182016
 
Quei musicisti seminudi e la "convenienza" rinascimentale

Il tema non è nuovo, ma ultimamente sempre più presente nei dibattiti: è giusto che un musicista o una musicista classici mostrino il loro corpo? Perché lo fanno? Cosa significa? Vorrei provare ad andare oltre alle due posizoni estreme, ovvero quella biecamente moralistica (spesso accompagnata da maschilismo, invidia o malcelato voyeurismo) e quella superficialmente libertaria. [continua a leggere]

Print Friendly, PDF & Email
Dic 032016
 
L'inattuale dolcezza di Maria João Pires

Maria João Pires è una pianista che suscita amori immensi o immensa indifferenza: conosco persone che la amano a priori, per il suono luminoso e soave, per la profondità umana e quindi musicale, per la tenacia con cui, così minuta, ancora a settantadue anni affronta i palcoscenici con la determinazione e la concentrazione di sempre; [continua a leggere]

Print Friendly, PDF & Email
Ott 252016
 
Skrjabin, riflessioni - a cura di Artin Bassiri Tabrizi

L’edizione de Appunti e riflessioni di Aleksandr Skrjabin, edita nel 1992 da Studio Tesi, è da tempo introvabile in Italia. Questa comprende scritti e poesie del grande musicista russo, dal 1900 in poi. L’edizione è intelligentemente strutturata, poiché per ogni “foglietto” skrjabiniano vi è associata l’opera musicale – o le opere – ad esso contemporanee. [continua a leggere]

Print Friendly, PDF & Email
Ott 182016
 
Louis Lortie, il messaggero

Il mio primo ricordo di Louis Lortie risale agli anni novanta, quando, in un mensile che oggi non esiste più (PianoTime), lessi un’intervista in cui il pianista québécois rispondeva alle domande con disarmante sincerità, ma anche sense of humour. << Vorrei studiare l’opera pianistica di Ligeti; ci penso da circa due anni, ma per farlo [continua a leggere]

Print Friendly, PDF & Email
Ott 032016
 
Mozart sul tram #4 Rina Sala Gallo International Competition 2016

Elettra: Non dovevo berlo, quel caffè shakerato! Stanotte di sicuro non dormirò. Florent: Ma non lo bevi mai il caffé. Dovevi venire a Monza per berlo? Elettra: Lo sai che quando vado in un posto in cui non sono mai stata devo sempre fare qualcosa di inusuale. Florent: Io invece non dormirò per quel Concerto [continua a leggere]

Print Friendly, PDF & Email
Set 212016
 
MAM - La curiosa invenzione di Stephen Malinowski - di Matilda Colliard

Stephen Malinowski, nato in California, è pianista, compositore, insegnante, ingegnere di software e un inventore.  E’ conosciuto da tutti per aver ideato la MAM – “Music Animation Machine”: un sistema che produce punteggi grafici animati, forme colorate che, prendendo informazioni da un file MIDI si muovono sensibilmente e contemporaneamente a ciò che accade nella musica.  Malinowski ha [continua a leggere]

Print Friendly, PDF & Email

ClassicaViva Masterclass: le nostre videolezioni

 
ClassicaViva Masterclass: le nostre videolezioni

Comunicato stampa, con cortese preghiera di pubblicazione ClassicaViva©® presenta: ClassicaViva Masterclasses: le videolezioni di musica classica, a cura di Luca Ciammarughi la Conferenza Stampa ufficiale si terrà a Milano, presso il MAMU, alle ore 18,30, Via Soave, 3, Milano (cortile interno), giovedì 15 settembre 2016, alle ore 18,30. Gli organizzatori presenteranno il progetto nei dettagli [continua a leggere]

Print Friendly, PDF & Email
Giu 022016
 
Libetta, splendori ed enigmi

Nell’era di facebook e dei social network, il critico non può più far finta di non conoscere personalmente molti degli artisti che ascolta e di cui scrive, né di ostentare quell’atteggiamento super partes che era un tempo tipico di figure che ostentavano -a volte in modo un po’ tristanzuolo- cinismo, presunzione e soprattutto distanza dal [continua a leggere]

Print Friendly, PDF & Email
Mag 262016
 
Ipervirilismo e smancerie, quando il pianoforte è specchio della società -di Luca Ciammarughi

Sfogliando le pagine del trattatello settecentesco L’art de toucher le clavecin (L’arte di suonare il clavicembalo) di François Couperin, troviamo la seguente affermazione: <<Per raggiungere un certo grado di perfezione, gli uomini non dovrebbero mai fare alcun lavoro faticoso con le loro mani. Quelle femminili, per la ragione opposta, sono, in generale, migliori. Ho già [continua a leggere]

Print Friendly, PDF & Email
Apr 102016
 
Zimerman e il romanticismo impossibile

Memore delle ultime tre Sonate di Beethoven, ascoltate il 20 giugno del 2014, già immaginavo quale potesse essere la visione di Krystian Zimerman delle ultime sonate di Schubert, eseguite ieri per la Società del Quartetto di Milano nella Sala Verdi del Conservatorio. E infatti l’impostazione è stata piuttosto simile: pedali generosi, quasi a ricreare nell’asciutta [continua a leggere]

Print Friendly, PDF & Email
Vieni alla nostra rassegna di lezioni-concerto a Milano alla Palazzina Liberty!