Benvenuti!

 

 

Ciao a tutti e benvenuti in questo nuovissimo blog! Perché un blog, direte. Non bastavano un portale, un catalogo di e-commerce, una rivista on line... che bisogno c'era di un blog? Ecco, noi di ClassicaViva abbiamo sentito l'esigenza di un contatto diretto con chi ci legge (e sono tanti gli utenti che ci cliccano quotidianamente). Ma non sappiamo cosa pensino di noi, che cosa vorrebbero trovare nei nostri siti, che musica piacerebbe loro ascoltare. Abbiamo dichiarato che ClassicaViva è nata per dare una voce a chi non ce l'ha: i musicisti, appunto, e anche gli amanti della musica classica. Prima che ci trasformiamo in un piccolo gruppo ghettizzato, cerchiamo di aggregarci, aiutarci, capire come sopravvivere, in ogni senso. Abbiamo creato questo blog per dare un servizio a questo gruppo. Noi ci crediamo. Il blog è il modo più nuovo per discutere, meglio dei forum, dei newsgroup che intasano le caselle di posta, più veloce e più ordinato. Più ricco (ci possiamo postare immagini (leggere, per carità, altrimenti il server esploderà...) video, file musicali. Ne parleremo. Man mano vedremo concretamente cosa ci possiamo fare, con questo blog, e come utilizzarlo per il bene della musica e dei musicisti. Aspettiamo proposte da tutti voi che ci leggete. E poi vogliamo discutere velocemente, con tutti, di centinaia di argomenti importanti per la musica. La rivista è un utile strumento, ma non è interattiva. Il blog, invece, sì. Ecco perché questo blog è accessibile a chiunque, anche in modo anonimo. Non è necessario registrarsi, tutti possono scrivere e commentare. Due regole, però, ci sono.

  1. La prima è: non si offende, non si insulta, si discute con civiltà.
  2. La seconda è: non andiamo troppo fuori tema ed utilizziamo il blog per discutere, conoscerci, approfondire... e non per altri scopi. Chi non rispetta queste regole si vedrà prima ammonire e poi impedire l'accesso al blog.

Un caro saluto e buona lettura a tutti da Ines Angelino, fondatrice di ClassicaViva

Editoriale 1

open doorsBenvenuti (o bentornati) nel nostro blog, completamente ridisegnato dopo un (troppo) lungo periodo di assenza!

Ho creato questo blog ben otto anni fa, alimentandolo con passione per lungo tempo. Un incredibile successo sul web e sui motori di ricerca premiò questa mia creatura. Poi lo stesso successo di ClassicaViva, il network di musica classica da me fondato, ha divorato man mano il mio tempo, portandomi purtroppo ad abbandonare il blog. Nel corso degli anni l'ho affidato a diverse persone, ma - per un motivo o l'altro - tutte hanno abbandonato l'incarico dopo un po'.

E, nonostante questo, le statistiche dicono che il blog è ancora in posizione dominante nei motori di ricerca, e anche molto frequentato, grazie al suo importante archivio di post pubblicati.

Non ho mai smesso di cercare la persona giusta per portarlo avanti. Ora l'ho trovata. Dal mese di gennaio il bravo musicista e musicologo Luca Ciammarughi è entrato a far parte del nostro staff aziendale, ed ha accettato di occuparsi del blog, con l'incarico di Direttore Editoriale del nostro Network ClassicaViva. Incarico che finora è stato il mio, e che gli cedo con grande piacere, passando al ruolo di Direttore Generale, più strategico e meno tecnico-pratico.

Read more

Gli autori del blog

 

Luca Ciammarughi

LucaCiammarughiAutore e Responsabile di questo blog è Luca Ciammarughi, nuovo Direttore Editoriale di ClassicaViva.

Luca Ciammarughi ha iniziato gli studi musicali con Cristina Serralunga. Allievo di Paolo Bordoni, si è diplomato al Conservatorio “G.Verdi” di Milano con il massimo dei voti e la lode. Presso la stessa istituzione ha conseguito la laurea triennale in musica vocale da camera con il massimo dei voti, lode e menzione speciale sotto la guida di Stelia Doz, e la laurea biennale in pianoforte a indirizzo concertistico con 110/110. Oltre al repertorio solistico, ha un’intensa attività cameristica e liederistica. Suona in duo con il gemello violinista Jacopo, insieme al quale ha vinto concorsi nazionali e internazionali. Nel Luglio 2008 ha vinto il “premio come miglior duo” al “Concorso internazionale di Musica Vocale da Camera Città di Conegliano” insieme al soprano Sakiko Abe. Si è aggiudicato il premio “Rotary” in trio con il soprano Barbara Vignudelli e il flautista Ernesto Casareto e ha preso parte alle celebrazioni mozartiane 2006 in duo con il soprano Monika Lukacs. A Milano si è esibito nelle Sale Verdi e Puccini con la Società dei Concerti e nel Chiostro del Conservatorio, al Teatro Dal Verme per i Pomeriggi Musicali-Società del Quartetto, al Circolo Filologico, alla Triennale, alla Società Umanitaria, al Museo Diocesano, allo Spazio Teatro 89, al Circolo Volta; nel 2005 ha tenuto un recital solistico per l’Orchestra Sinfonica G. Verdi presso l’Auditorium di Milano (“Da Bach a Berio”) e ha aperto la stagione estiva dei “Notturni in Villa” .

Si è esibito al Festival Taormina Arte e S. Severina, a Parigi nella Salle Cortot e a Nice nel Musée d’art Contemporaine, a Villa Ephrussi-Rotschild, nel Monastère de Cimiez. Recentemente ha eseguito da solista il Concerto in re minore BWV 1052 di J. S. Bach nel Santuario di Caravaggio, con l’Orchestra Camerata dei Laghi diretta da Andrea Rizzi, insieme alla quale eseguirà nel prossimo autunno il Concerto K 491 di Mozart. Luca CiammarughiDal 2002 al 2005 è stato pianista e cembalista della sezione italiana dell’ European Union Youth Orchestra; con questo ensemble ha ottenuto dalla fondazione Autunno Musicale a Como il premio Cosima Liszt 2004 in occasione delle celebrazioni del centenario della nascita di Dallapiccola e Petrassi. Si è esibito a Palazzo Albrizzi di Venezia e a Stresa.

Ha frequentato masterclass con J. Rouvier, Nelson Delle Vigne, G. Kuhn, Fou Ts’ Ong, Renato Rivolta, Guido Salvetti, Emanuela Piemonti, Françoise Ogeas e Paul Badura-Skoda, che gli ha attribuito una borsa di studio per l’esecuzione della Sonata D 960 in Si b Magg di Schubert. Ha studiato inoltre clavicembalo con Ruggero Laganà. Nell’estate 2005 e 2006 è stato borsista all’Académie d’été de Nice nella classe “Chant-Piano” del celebre liederista Dalton Baldwin, di cui è assistente come pianista collaboratore durante i suoi master in Italia. Si dedica all’esplorazione pianistica della musica cembalistica di J. P. Rameau, che ha registrato per Radio Classica. E’ laureando in Lettere all’Università degli Studi di Milano. Ha pubblicato alcuni saggi dedicati ai Goethe-Lieder di Schumann nel volume “I canti dell’ultimo Schumann” (Edizioni ETS), a cura di Guido Salvetti. Di prossima uscita anche alcuni saggi sulle “Mélodies” di Poulenc e Debussy.

Ha scritto per Stradivarius, Milano Finanza, Radio Classica News e note di sala per i Concerti nel Chiostro del Conservatorio, la Filarmonica del Conservatorio e gli Archi della Scala.

E' giornalista di Radio Classica, per la quale conduce diversi programmi.

Ines Angelino

Ecco la presentazione di Ines Angelino, Direttore Generale del network ClassicaViva, co-autrice di questo blog.

Qualche parola su di me, nel caso interessi a qualcuno. Età: a metà tra Sofia Loren e Monica Bellucci (eh? bel colpo anagrafico, no? mettersi tra due bellissime, una ex ed una in attività). Studentessa molto secchiona, scuola di danza e di pianoforte, Liceo Classico, Facoltà di Filosofia alla Statale di Milano intorno al '68 (ma ho studiato tantissimo). Mi piaceva il Teatro, e allora mi sono diplomata Attrice al Piccolo Teatro di Milano (sempre nel '68.. begli anni, davvero). Ho fatto per qualche anno Teatro, e televisione, e doppiaggio, e cabaret, e poi... sono caduta dal palcoscenico. Fine della carriera.

Volevo anche fare la scrittrice ed amavo Simone De Beauvoir, quindi ho fatto l'insegnante e contemporaneamente la giornalista (le poesie sono ancora nel cassetto). Poi ho scoperto il personal computer e l'informatica (come dico sempre, la cosa più divertente della vita, dopo il sesso). E allora ho mollato un posto di ruolo di insegnante e ho aperto una piccola azienda di consulenza informatica ed aziendale. Anni di duro lavoro, studio, consulenze... come docente, sistemista, sviluppatrice. Mi sono tolta la soddisfazione di fare il consulente per IBM per Lotus Notes, ho sviluppato centinaia di applicazioni... e pian piano sono tornata al mio amore di gioventù, la musica e l'arte, e ho fondato ClassicaViva. Insomma, ho messo l'informatica al servizio della musica.

Ines AngelinoChe altro? sono lettrice onnivora ed insaziabile, curiosa tecnologicamente, amo sperimentare e creare progetti nuovi (e magari anche portarli a termine): come imprenditore, dicono che sono testarda. Vero, quando ho un obiettivo vado avanti sempre fino alla fine. Sono una ex bella, ma il cervello mi funziona ancora benissimo e purtroppo ha ancora vent'anni.

Odio: tenere la contabilità, pagare l'F24 on line ogni mese, fare i preventivi e le offerte commerciali, fare il budget, svegliarmi presto al mattino. Adoro: l'informatica, internet, la musica classica, la letteratura, la poesia, mio figlio, i giovani musicisti (non esattamente in quest'ordine).

Dimenticavo: da poco, adoro anche bloggare. Ines Angelino

Loading Comments…

Please Registrati or to leave Comments

Il nostro programma di affiliazione

Clicca qui sotto per scoprire il nostro straordinario programma di affiliazione "ClassicaViva Fidelity Card", che ti consentirà ottimi sconti immediati su concerti, festival, mostre... Come funziona?

Servizi per gli Enti artistici affiliati

Gentile Ente, ecco la descrizione dei servizi che potrebbe ottenere iscrivendosi al nostro portale: Servizi

Modulo iscrizione Cliente

Gentile lettore del nostro blog, iscriviti qui per aderire gratuitamente al nostro programma di affiliazione: Iscriviti

Modulo iscrizione Ente artistico affiliato

Iscriversi qui, per collaborare con il Network di ClassicaViva, per aumentare il pubblico e la visibilità: Iscriviti

Mappa Enti artistici affiliati - visualizza qui: