Mar 122016
 

Senza Nome-10L’Accademia Filarmonica Romana è stata fondata nel 1821 da un gruppo di nobili dilettanti per l’esecuzione a Roma di musica da camera e sinfonica, ma anche di opere liriche non permesse dalla censura sulle scene, come ad esempio il Mosè in Egitto di Rossini. Riconosciuta dallo Stato Pontificio e in seguito dalla monarchia sabauda, da cui ebbe l’appannaggio delle musiche per le cerimonie di stato e i funerali reali al Pantheon, è oggi ente senza scopo di lucro, con personalità giuridica privata, riconosciuto dal Presidente della Repubblica con decreto del 7 febbraio 1969.
Nella sua attuale fisionomia, la Filarmonica Romana organizza concerti, opere da camera, balletti e spettacoli di teatro musicale di livello internazionale, che ne fanno una delle più prestigiose istituzioni concertistiche italiane.
Dalla fine degli anni Sessanta le manifestazioni si svolgono principalmente presso il Teatro Olimpico.
La sede sociale è nella Palazzina Vagnuzzi di via Flaminia 118 con annessi
Giardini, nei quali è situata un’altra sala da concerti con capienza di 200 posti, la Sala Casella, adatta per manifestazioni di minor impatto (concerti di giovani artisti, conferenze, presentazioni di libri, convegni di studi, spettacoli per le scuole). Da alcuni anni nel verde dei Giardini della Filarmonica si svolgono anche brevi stagioni estive.
L’Accademia collabora abitualmente con istituzioni culturali, enti pubblici e privati sia italiani sia esteri.
Le manifestazioni organizzate dall’Accademia in un anno sono numerose (mai meno di 70) di cui una parte in abbonamento.
La stagione principale si svolge da ottobre a maggio e la sua eclettica programmazione esplora tutti i settori della musica, spaziando, nel tempo, dal barocco al repertorio classico, alla musica contemporanea alla danza e alle nuove tendenze della musica di frontiera.
Dal secondo dopoguerra i più illustri musicisti hanno ricoperto la carica di direttore artistico: Casella, Mortari, Petrassi, Peragallo, Vlad, Bogianckino, Turchi, Cagli, Vidusso, Henze e Berio.
Tra i gruppi che hanno collaborato con la Filarmonica ricordiamo I Musici, I Solisti della Filarmonica, fondati da Giuseppe Sinopoli, il Concerto Italiano e il Quartetto Bernini.
La Filarmonica Romana ha, anche, un’intensa attività didattica con la sua Scuola di musica, dove hanno studiato canto corale nel corso degli ultimi 45 anni circa 15.000 bambini sotto la guida di Pablo Colino.
Di recente l’offerta d’insegnamento per ragazzi si è ampliata con corsi per vari strumenti.
Attiva è anche la Biblioteca, dove sono custoditi spartiti a stampa e manoscritti musicali prevalentemente dell’Ottocento, consultabili dagli studiosi, e l’imponente archivio storico notificato dall’Archivio di Stato.

 

La sede e gli uffici dell’Accademia Filarmonica Romana sono in Via Flaminia, 118 – 00196 Roma 
Tel. + 39 06 3201752
Fax 06 3210410
Gli uffici sono aperti dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle 14 e dalle 15 alle 18.

Come arrivare
Linea A fermata Flaminio 
Tram: linee 2, 19 
Autobus: linee M, 88, 490, 495, 926

Link al sito

 
Mar 122016
 

L’attività principale degli Amici della Musica è costituita dalla stagione concertistica organizzata ogni anno prima nella storica Sala dei Giganti al Liviano e ora all’Auditorium Pollini del Conservatorio di Musica di Padova.
 Queste stagioni sono ormai un punto di riferimento nella vita musicale della Città e della Regione ed offrono l’occasione di ascoltare i nomi più significativi del concertismo internazionale: S. Richter, A. Brendel, W. Kempff, M. Pollini, M. Argerich, N. Magaloff, S. Accardo, A. Grumiaux, H. Szeryng, P. Tortelier, A. Navarra, J. Starker, G. Leonhardt, F. Bruggen, T. Koopman, J. Savall, E. Ameling, B. Giuranna, A. Schiff, R. Lupu, I. Stern, G. Kremer, Quartetto Amadeus, Quartetto Italiano, Trio di Trieste, etc. sono alcuni dei nomi presentati negli ultimi anni.

La grande tradizione del passato si rinnova secondo le linee di programmazione che affiancano la presentazione del repertorio alla ricerca; si sono così realizzati cicli di concerti a tema – integrati da mostre, seminari, conferenze – dedicati a vari momenti della storia, a stili, ad autori diversi: dall’Ars Antiqua, Ars Nova, alla Scuola di Vienna, dal classicismo viennese alla polifonia fiamminga, dal Lied al Madrigale, da Monteverdi a Ives, a Shostakovich, a Stravinsky…

Sensibile, in questi ultimi anni, è stata altresì l’attenzione dell’Associazione alle attività promozionali in città (concerti nei quartieri, concerti nelle scuole); l’Associazione si è anche molto impegnata per la realizzazione di forme di collaborazione e di coordinamento in città (con l’Istituto di cultura Italo-Tedesco, con l’Orchestra di Padova e del Veneto, con l’Università), in Regione in seno all’Associazione Veneta Amici della Musica, e a livello nazionale essendo infatti gli Amici della Musica di Padova soci dell’A.I.A.C./A.G.I.S. e soci fondatori del CIDIM Comitato Nazionale Musica (CIM/Unesco). 

Nel 2002 l’’Associazione ha ricevuto un prestigioso riconoscimento con l’’assegnazione al proprio direttore artistico Filippo Juvarra, il XXI Premio della Critica Musicale “Franco Abbiati” con la seguente motivazione: per il lavoro meditato e originale svolto con gli “Amici della Musica di Padova” e l’”Orchestra di Padova e del Veneto”, con pianificazioni artistiche che hanno unito la presentazione del repertorio alla ricerca e all’’attività didattico-promozionale.

Nel 2003 l’’Associazione ha ottenuto il riconoscimento della personalità giuridica da parte della Regione Veneto. 

©2009 Amici della Musica di Padova
via San Massimo 37 – 35128 Padova
telefono +39 049 8756763 – fax +39 049 8070068 
P.I. 01857150286 – C.F. 80012880284
orario di apertura uffici: dal lunedi al venerdi dalle ore 10.00 alle 15.30
info@amicimusicapadova.org

 

 

Mar 122016
 

La Società Veneziana di Concerti nasce nel 1996 dal seno del Settore Musica dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Venezia che sin dal 1984 produceva le prime stagioni di musica da camera. Responsabile del Settore Musica e creatore dell’iniziativa fu allora Paolo Cossato che è rimasto a tutt’oggi Direttore Artistico della manifestazione. Le attività della SVC consistono in una regolare stagione di concerti di Musica da Camera ospitata prevalentemente dal Teatro La Fenice che con SVC mantiene una collaborazione proficua ed essenziale e in attività di conferenze di argomento storico-musicale, con particolare attenzione al mondo dei giovani e delle scuole. Di recente, infatti, SVC si impegna nell’attività educazionale con l’intento di avvicinare alla Musica da Camera le giovani generazioni.

La programmazione si basa essenzialmente su un repertorio cameristico, compreso tra Bach e il periodo contemporaneo, affidato a interpreti di caratura internazionale.
I concerti hanno consentito al pubblico di apprezzare le esecuzioni dei massimi interpreti del camerismo del nostro tempo: i grandi pianisti (Richter,Ashkenazy, Brendel, Pollini, Schiff, Zimerman, Perahia, Lupu, Sokolov,Lonquich); i grandi violinisti (Accardo, Stern, Zukerman, Oistrakh, Ughi,Kavakos, Kremer), violisti (Bashmet, Giuranna), violoncellisti (Geringas,Maisky, Yo-Yo Ma, Brunello, Gabetta); di Trii (Trio di Trieste, Trio Amadeus,Trio di Parma); di quartetti (Berg, Smetana, Janacek, Artemis, Kuss,Casals); di voci (Goerne, Gerharer, Hannigan); e molti altri musicisti di assoluto valore.

L’indirizzo della programmazione cerca, senza rigida sistematicità, di unire al piacere dell’ascolto una componente di cultura musicale mirando a far nascere un pubblico nuovo che permetta di guardare al futuro e alla continuità di una tradizione esecutiva.

Sostengono le attività della Società i contributi del Comune di Venezia, dellaRegione Veneto, nonché di sponsor privati, a cui vanno naturalmente aggiunti i proventi di biglietti, quote associative ed abbonamenti. SVC conta oltre 300 Soci che frequentano i concerti, affiancati dai visitatori occasionali: ogni manifestazione è perciò seguita da una media di oltre 600 spettatori.

 

Società Veneziana di Concerti

Palazzo Querini – Dorsoduro 2693/B 30123 Venezia, Italia

 

 

 

Vieni alla nostra rassegna di lezioni-concerto a Milano alla Palazzina Liberty!