Apr 242012
 

Si terrà dal 16 al 19 maggio 2012 a Cosenza il festival “MusicaInsieme” organizzato dalla Città dei Ragazzi di Cosenza. Il bando di partecipazione prevede il coinvolgimento di tre sezioni: Performance, per gruppi cameristici, vocali e/o strumentali dal duo in poi, con programma libero. Premio di Composizione, destinato al docente, o al gruppo di docenti, che nella sezione Performance presenta i propri lavori di composizione per ensemble scolastico e/o giovanile. Facciamo orchestra! per singoli partecipanti o gruppi.

Quest’ultima sezione avrà luogo nelle giornate conclusive della manifestazione ed è finalizzata alla formazione di un’orchestra con performance pubblica finale che prevede l’esecuzione di G. F. Handel La Rejouissance da Royal Fireworks Music – brano obbligatorio – N. Rimsky-Korsakov Fandango e Alborada – brano facoltativo – e infine una piccola opera commissionata quest’anno a Pietro Picchi, Jukebox per voce recitante, due soprani, coro di voci bianche e orchestra sinfonica, sulla filastrocca Il pane di Gianni Rodari – brano obbligatorio –
Nei giorni indicati, gli spazi della struttura vengono letteralmente invasi di musica, dentro e fuori gli edifici. Tra i compositori che in questi anni hanno prodotto le opere su commissione spiccano i nomi di Luigi De Filippi, Nicola Campogrande, Domenico Giannetta, Andrea Basevi, Paolo Furlani, Pietro Picchi. I testi proposti ai compositori, ad esclusione del primo che è solo strumentale, sono selezionati da un comitato scientifico su indicazioni di Rosaria Simari, direttrice del Centro Rodari Musica. In occasione del decennale del Centro è stata ripresa l’Opera delle Filastrocche di Rodari-Savona. I partecipanti, prevalentemente ensemble e orchestre scolastiche ben gestite, per ragioni geografiche provengono dal centro-sud Italia (Calabria, Lazio, Campania, Sicilia, Basilicata, Puglia) con numeri che oscillano tra le 500 e le 1000 presenze.

 

Apr 242012
 

Si è tenuto a Bologna, il 19 e 20 aprile il corso di formazione sulla sicurezza sul lavoro per il settore dello spettacolo organizzato da Assomusica, l’associazione italiana di organizzatori e produttori di spettacoli dal vivo, con l’intento di migliorare le condizioni di lavoro nelle fasi di allestimento di uno show, con particolare attenzione ai temi della sicurezza. Altro obiettivo del corso invitare le istituzioni e il governo “a dare maggiore attenzione all’industria dello spettacolo dal vivo”.

Professionisti nel campo della sicurezza ed esponenti dell’Istituto per la prevenzione e la sicurezza sul lavoro hanno analizzato i problemi connessi all’organizzazione degli spettacoli. Una risposta, quella di Assomusica, agli incidenti di Trieste e Reggio Calabria che hanno colpito i tour di Jovanotti e Laura Pausini.

“In assenza di leggi – dicono i dirigenti di Assomusica – proseguiamo a lavorare in modo autonomo al miglioramento di una delle principali industrie italiane che, anche in un momento di crisi, contribuisce alla crescita del Paese, alla produzione di posti di lavoro e alla promozione dell’arte italiana”.

Vieni alla nostra rassegna di lezioni-concerto a Milano alla Palazzina Liberty!