Dic 052011
 

Il violinista Fulvio Luciani e il pianista Massimiliano Motterle eseguiranno a Mantova un programma interamente dedicato alle Sonate e Partite di Bach nelle rare versioni con pianoforte di Felix Mendelssohn e Robert Schumann.

Mendelssohn e Schumann dopo più di un secolo dalla composizione della musica, rivisitarono le partiture per il pianoforte, senza toccare la parte esecutiva del violino, quasi volessero annotare a lato il loro modo, geniale, di sentire le note scritte da Bach. Una musica che i violinisti per lungo tempo vollero evitare, lasciando quasi che fossero i pianisti ad impossessarsene, un po’ come accadde con la versione della Ciaccona di Brahms e Busoni.

Il concerto si terrà nella magnifica cornice del Teatro Bibiena, domenica 11 dicembre 2011 alle ore 17, nell’ambito dei Concerti della Domenica 2011/2012 organizzati dall’Associazione Musicale Artisti in Concerto ARTI.CO. con il patrocinio della regione Lombardia, della Provincia di Mantova e del Comune di Mantova.

programma:

Le Sonate e Partite di Bach nelle versione con pianoforte di Schumann e Mendelssohn

Sonata in la minore BWV1003, versione con pianoforte di Robert Schumann

Largo – Fuga – Andante – Allegro

Ciaccona, dalla Partita in re minore BWV1004, versione con pianoforte di Felix Mendelssohn

Sonata in do maggiore BWV1005, versione con pianoforte di Robert Schumann

Largo – Fuga – Andante – Allegro

Dic 022011
 

Domani 3 e domenica 4 dicembre si terranno a Roma gli Stati generali della Cultura, un appuntamento organizzato dal PD dopo i lavori di oltre settanta assemblee svoltesi in tutta Italia, nel corso del quale si confronteranno professionisti e operatori della cultura e dello spettacolo, esperti, studiosi, associazioni e forze sociali.

La due giorni, che si svolgerà  alle Officine Marconi (via Biagio Petrocelli, 147), si aprirà sabato alle ore 9.30 con la relazione di Matteo Orfini, responsabile Cultura e informazione del Pd, e si concluderà, domenica 4 dicembre, con l’intervento del segretario, Pier Luigi Bersani. Agli Stati generali parteciperanno il ministro dei Beni Culturali, Lorenzo Ornaghi, e il sottosegretario, Roberto Cecchi.

Interverranno, inoltre, Walter Veltroni, Stefano Fassina, i parlamentari del Pd delle commissioni Cultura di Camera e Senato. Saranno presenti, tra gli altri, Maurizio Roi, Silvia Ballestra, Ettore Bernabei, Michela Borsari, Gianrico Carofiglio, Vincenzo Cerami, Stefano Di Battista, Roberto Esposito, Carlo Freccero, Massimo Ghini, Pietro Guzzo, Adriano La Regina, Giuseppe Laterza, Daniele Lucchetti, Silvio Orlando, Antonio Pennacchi, Ilaria Pilar, Luca Ronconi, Franco Scaglia, Giulio Scarpati, Carlo Sini, Marino Sinibaldi, Guia Soncini, Flavio Soriga, Riccardo Tozzi, Giuseppe Vacca. I lavori saranno trasmessi in diretta da Youdem Tv, canale 808 di Sky, e in streaming su youdem.tv. La manifestazione sarà in diretta anche su twitter a #fabbricadicultura.

Dic 012011
 

Al via domani 2 dicembre a Roma all’Auditorium del Seraphicum la terza edizione del FORTEfestivalPIANO, l’appuntamento con gli strumenti musicali d’epoca, che attira nella capitale interpreti internazionali e i più importanti costruttori e restauratori, riuniti nella mostra mercato Classica Expo Roma.Ideata e organizzata dall’Accademia Clivis, sotto la direzione artistica di Michela Senzacqua, la manifestazione, unica del genere in Italia, è diventata un punto di riferimento nel panorama musicale internazionale per la valorizzazione degli strumenti antichi, dalla loro realizzazione tecnica all’ascolto finale nell’interpretazione dei musicisti.

La formula è ampiamente collaudata: una mostra mercato di strumenti musicali e accessori, concerti, proiezioni, dibattiti, conferenze, con interpreti assoluti del panorama internazionale; masterclasses e workshops dedicati all’interpretazione musicale tenuti da musicisti di chiara fama come Paolo Pollastri, Marco Fiorini, Domenico Ascione, Stefania Neonato e Andrea Damiani.

Gli appuntamenti con la musica sono tanti e da non perdere.

Numerosi i seminari incentrati su tematiche specifiche, quali lo stile di un autore o l’esecuzione di alcuni brani selezionati: la chitarra a Roma nel ‘600; le sonate per violino solo di Bach; le questioni interpretative della Sonata Waldstein di Beethoven; masterclasses di oboe barocco etc.

Grazie agli interpreti, ai collezionisti e ai costruttori-restauratori, che contribuiscono a diffonderne la conoscenza, l’interesse per gli strumenti storici è in crescita nel nostro paese. La manifestazione, dunque, non è rivolta unicamente a un pubblico di specialisti, ma è aperta a tutti. Anche a chi non ha familiarità con il settore, ma è sensibile a una dimensione musicale, rara per la platea contemporanea, che coinvolge l’esecuzione e la percezione del suono nella suggestione dell’ascolto d’epoca.

Vieni alla nostra rassegna di lezioni-concerto a Milano alla Palazzina Liberty!