Set 202011
 

La Scala di Milano cerca sostenitori. Non pubblico pagante, ma finanziatori per reggersi in piedi nel marasma assoluto di questo paese che taglia, smantella e uccide anche la cultura in nome della crisi. Mancano all’appello del bilancio dell’Ente 7 milioni di euro, compresi i 3 promessi dall’ex sindaco di Milano Letizia Moratti, in occasione della propaganda elettorale durante le ultime elezioni comunali.

Per avere contezza della situazione che andrà delinearsi, Pisapia ha chiesto di attendere almeno fino alla fine del mese di Settembre, quando si avrà un’idea più solida di come recuperare il danaro mancante dalle casse dell’Ente. Quel che è chiaro ad oggi, è che anche la Provincia che dovrebbe partecipare col versamento di 2,9 milioni di Euro, ha problemi di liquidità, e alla fine il metodo per star dentro alle spese, sarà quello di ridurre le produzioni.

Ci sarebbe da sperare nell’intervento dei privati, ma ad oggi nonostante le numerose richieste, è certo solo che dal primo gennaio prossimo, entrerà come socio fondatore la Tod’s (nella persona di Della Valle) che già mise le scarpe con i buchi al Colosseo.

Print Friendly, PDF & Email
Loading Comments…

Please Registrati or to leave Comments

Vieni alla nostra rassegna di lezioni-concerto a Milano alla Palazzina Liberty!