Giu 152011
 

Dopo il successo della prima edizione torna il Sila Festival – Rassegna di Cinema eco ambientale e della terra d’origine, l’evento nato come rassegna di cinema, ma sempre più proiettato a diventare un festival dell’arte a 360°.

La rassegna, nata da un’intuizione del Cav. Raffaele Alberto, si pone un importante obiettivo di valorizzazione delle diverse forme d’arte, trasformando la città di Taverna in un vero e proprio “Art Village” dove creare spazi e momenti di valorizzazione dell’arte sia a livello locale, che nazionale.

L’edizione 2011 del Sila Festival si svolgerà dal 23 al 26 giugno nella location di Villaggio Mancuso, nel Comune di Taverna (CZ).

Il Festival, realizzato anche grazie al contributo del mecenate Sig. Nicola Pisani, offrirà oltre alla consueta rassegna di cinema dedicata ai migliori filmaker e video maker, un ricco programma di eventi, manifestazioni e momenti dedicati alla valorizzazione di diverse forme d’arte.

Da sottolineare, tra tutte, la partecipazione straordinaria del soprano Nunzia Durante, che dopo essersi esibita in location prestigiose come l’Auditorium Parco della Musica di Roma, l’Auditorium dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il Teatro Comunale di Foggia, la Sala Nervi in Vaticano, il Teatro Bellini di Napoli, il Teatro Politeama di Catanzaro, il Teatro Greco di Siracusa, ed attualmente impegnata in una tournèe in Canada fino al 20 Giugno 2001,  porterà la sua splendida voce anche al Sila Festival.

In palio per il vincitore della rassegna cinematografica e per gli artisti delle altre discipline coinvolte che si saranno distinti per qualità e bravura, una replica de “La Musa delle Arti” una scultura realizzata appositamente per il Sila Festival dal maestro Silvio Amelio.

Nell’ambito della ricca manifestazione, molti gli eventi in programma, tra cui: spettacoli Teatrali e di Intrattenimento con attori e comici di spessore e noti al grande pubblico, come Giuseppe Zeno, Edoardo Leo, Gianni Pellegrino, Vincenzo Peluso, Barbara De Rossi. La proiezione del Film “LIBERARSI, Figli di una Rivoluzione Minore”, con la partecipazione del Regista Salvatore Romano  accompagnato dal cast principale. Incontri, Seminari e Mostre con Personalità della Cultura, dello Sport e dello Spettacolo, tra i quali il Maestro Silvio Amelio, il Questore Elio Cioppa,  e tanti altri. Per le info e il programma completo: www.silafestival.org

Giu 152011
 

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE MicrosoftInternetExplorer4 < ![endif]--> < ![endif]--> < ![endif]-->Prenderà il via il 10 agosto, per concludersi il 23, il Festival di Pesaro (Rossini Opera Festival). Ricco come sempre il programma, presentato nei giorni scorsi, che prevede la messa in scena di tre opere: Adelaide dei Borgogna, Moïse et Pharaon e La scala di seta. Nuovi allestimenti, per le prime due opere in programma, di Pier’Alli la prima(direttore Dmitri Jurowski, protagoniste Jessica Pratt, Daniela Barcellona e Nicola Ulivieri) e Graham Vick la seconda (direttore Roberto Abbado, nella foto, protagonisti Riccardo Zanellato, Sonia Ganassi e Dmitry Korchak). La scala di seta ritorna invece, sarà la stessa e già collaudata rappresentazione  del 2009 curata da Damiano Michieletto (direttore José Miguel Pérez-Sierra, protagonisti Hila Baggio, Juan Francisco Gatell e Paolo Bordogna).

Altri eventi previsti, come da qualche anno a questa parte: Il viaggio a Reims nella storica regia di Emilio Sagi, con giovani cantanti dell’Accademia rossiniana e un giovane Direttore, Yi-Chen Lin. Preista anche una sola esecuzione in solo concerto del Barbiere di Siviglia, curata da Alberto Zedda, e da lui diretta. Il Festival proseguirà con quattro “concerti di belcanto”: Pizzolato, Korchak, Alaimo-Cassi, Marina Rebeka (che doveva cantare anche nel Mosé ma ha dato forfait a causa della recente matenità), e quattro concerti pianistici della serie Péchés de vieillesse, con Stefan Irmer, Bruno Canino, Marco Sollini e Giovanni Belllucci. Anche in occasione del Festival di Pesaro, saranno suonate musiche di Liszt, continuando così a commemorare il bicentenario della sua nascita.

Vieni alla nostra rassegna di lezioni-concerto a Milano alla Palazzina Liberty!