Giu 032011
 

Il 18 e 19 giugno presso il Centro Culturale Agorà, in Piazza dei Servi a Lucca, si terrà uno speciale mercatino interamente dedicato alla musica, mentre nell’attigua chiesa ci sarà una mostra con strumenti e cimeli legati agli artisti lucchesi, iniziando naturalmente da Puccini per passare a Catalani e Boccherini.

L’evento è promosso dal Comune di Lucca in collaborazione con Confesercenti e Confcommercio e con il contributo della Banca del Monte.

Giu 032011
 

Da venerdì 17 giugno a domenica 19 giugno 2011 torna il Festival Internazionale di Musica da Camera Cambi di Stagione, rassegna internazionale organizzata dalla Fondazione Bottari Lattes e dall’Associazione Premio Bottari Lattes Grinzane di Monforte d’Alba (Cuneo) presso il loro Auditorium in via Marconi 16. Tre giorni di grande musica con autorevoli artisti internazionali e la direzione artistica di Nicola Campogrande, sullo sfondo del paesaggio delle Langhe.

Il festival si presenta come un unicum nel panorama delle rassegne musicali, proponendo sedici concerti suddivisi in quattro momenti magici dell’anno: l’inizio delle stagioni, scanditi da equinozi e solstizi.

A festeggiare l’arrivo dell’estate, venerdì 17 giugno alle ore 21, sarà il duo pianistico composto dal musicista tedesco Alexander Lonquich e sua moglie Cristina Barbuti che eseguiranno un concerto per pianoforte a quattro mani. Verranno proposti tre pezzi per quartetto d’archi e il celebre Sacre du printemps di Igor Stravinskij, sei epigrafi antiche di Claude Debussy e la Grande fuga in si bemolle maggiore opera 133 di Ludwig van Beethoven.

Sabato 18 giugno alle ore 21 saranno sul palco gli Archi dell’Orchestra Filarmonica di Torino, complesso residente del Festival, guidato da Sergio Lamberto, con un programma che comprende il Divertimento in re maggiore per archi K. 136 di Wolfgang Amadeus Mozart, la Serenata in mi minore per archi opera 20 di Edvard Elgar, le Danze popolari rumene di Béla Bartók e la Serenata per archi di Antonín Dvořák.

Domenica 19 giugno alle ore 12 il curioso trio di violino, violoncello e fisarmonica formato da Alessandro Tampieri, Alessandro Palmeri e Giorgio Dellarole, proporrà un’esplorazione di repertorio barocco, da Nicola Matteis ad Alessandro Stradella, da Antonio Vivaldi a Francesco Antonio Bonporti fino a Tomaso Antonio Vitali.

Torna quindi alle ore 17 il pianista Alexander Lonquich sulle note di Franz Schubert e Franz Liszt.

I biglietti si possono trovare nei seguenti punti vendita: Fondazione Bottari Lattes (Via Marconi, 16 – Monforte d’Alba, Cn – 333/8685149 o 0173/789282 – dal lunedì al venerdì, ore 9.30-13); Edicola Bruno Luisa (Via Vittorio Emanuele, 1 – Monforte d’Alba, Cn – 0173/78129 – dal lunedì al sabato, ore 8-12 e 15-19); Circuito Piemonte Ticket www.ticket.it.

Giu 032011
 

Dopo gli straordinari appuntamenti con Bruno Monsaingeon, Frank Scheffer e Larry Weinstein il tradizionale appuntamento all’insegna del rapporto tra musica e cinema proposto da “Impara l’arte” – la Rassegna padovana dedicata agli studenti dell’Università giunta quest’anno alla decima edizione – sarà dedicato quest’anno a Tony Palmer. Il celebre regista britannico sarà presente a Padova (dal 6 al 9 giugno 2011, al Cinema MPX di via Bonporti 22) per la personale a lui dedicata nell’ambito del ciclo “L’arte di filmare la musica”, dove presenterà alcuni titoli tratti dalla propria vastissima filmografia e terrà una lezione magistrale (8 giugno) dal titolo “Comunicare la musica attraverso le immagini”.

La manifestazione è promossa da Amici della Musica di Padova, Centro d’Arte degli Studenti dell’Università di Padova e Orchestra di Padova e del Veneto  con il sostegno di ESU e di Università di Padova, cui si affiancano l’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova e Fondazione Antonveneta, ed è inserita nel programma del Festival della Comunicazione (Padova, 3-8 giugno 2011, www.festivaldellacomunicazione.org).

Tony Palmer è tra i più celebri registi di film-documentari sulla musica.  Le sue opere includono oltre 100 film, dagli esordi  con Beatles, Cream, Jimi Hendrix e Frank Zappa (200 Motels), fino ai suoi ritratti d’artisti classici, tra i quali si ricordano quelli di Maria Callas, Margot Fonteyn, John Osborne, Igor Strawinsky, Richard Wagner, Yehudi Menuhin, Carl Orff, Benjamin Britten e Ralph Vaughan Williams.

Tra gli oltre quaranta premi ricevuti per i suoi lavori ci sono dodici gold medals da parte del New York Film Festival e numerosi BAFTAs e Emmy Awards. Palmer ha vinto due volte il Prix Italia per “A time there Was” nel 1980 e “At the Haunted End of the Day” nel 1981. E’ membro della Royal Geographical Society e cittadino onorario di New Orleans e Atene.

Oltre ai film, Tony Palmer è stato regista teatrale e d’opera. A seguito del debutto nella Opera House di Zurigo con “Peter Grimes” (“Il momento più alto della stagione” – Neue Zürcher Zeitung), ha avuto un doppio trionfo a Karlsruhe, “War and Peace”, e nuovamente a Zurigo con il capolavoro di Berlioz, “The Trojans” (“meraviglioso” – London Daily Express). A San Pietroburgo, ha curato la regia della prima russa di “Parsifal” (“classe immensa” – The Times), diretto da Valery Gergiev, con Placido Domingo. Ha diretto anche ad Amburgo, Monaco, Augusta, Savonlinna, Berlino ed Helsinki e recentemente è entrato nella storia per essere stato il primo regista occidentale ad aver lavorato al Bolshoi a Mosca.

“Parsifal” ha ricevuto il riconoscimento come migliore produzione teatrale (“Casta Diva”) a Mosca nel 1997, così come una “Golden Mask”. Sul West End stage ha diretto la prima mondiale di “Look Back in Anger Part Two, Déja Vu” di John Osborne. Tony Palmer ha presentato inoltre il programma d’arte “Night Waves” in onda su BBC Radio 3, per il quale ha vinto un Sony Award come miglior programma d’arte. Tony Palmer ha pubblicato svariati libri e ha scritto per quotidiani e riviste.

Gli eventi in programma:

Lunedì 6 giugno, ore 19

“A Time There Was” (1979), un film su Benjamin Britten e Peter Pears, vincitore del Prix Italia & BAFTA. “Il più appassionante film mai dedicato a un compositore”

Lunedì 6 giugno, ore 21

“Wagner” (1987), con Richard Burton, Lawrence Olivier, John Gielgud e Vanessa Redgrave, vincitore di numerosissimi premi tra i quali ‘Best Drama’ ai Film Festival di New York e Londra, “Un capolavoro” (The Sunday Times), “Uno dei più bei film mai girati” (Los Angeles Times), “Un film monumentale… un lavoro d’arte… autenticamente visionario” (Der Spiegel)

Martedì 7 giugno, ore 20.15

Lezione magistrale  “Comunicare la musica attraverso le immagini”

“Bird On A Wire” (1972), con Leonard Cohen

Mercoledì 8 giugno, ore 21

“O Thou Trascendent” (2007), il primo lungometraggio dedicato a Ralph Vaughan Williams, trasmesso dalla Televisione britannica con entusiastica accoglienza, “Il punto di riferimento per i decenni a venire” (The Telegraph), “Un capolavoro ipnotizzante” (The Observer”), decretato DVD del mese subito dopo la sua uscita da BBC Music Magazine

Giovedì 9 giugno, ore 19

“At The Haunted End Of The Day” (1980), un film sul compositore William Walton, vincitore del Prix Italia

 Giovedì 9 giugno, ore 21

“Callas”, un profilo di Maria Callas (1987), ‘Gold medal’ come miglior documentario, New York Film&TV Festival & BAFTA, “Un film meraviglioso, un’esperienza profondamente commovente, davvero superbo” (Daily News)

Biglietti: € 5 intero, € 3 ridotto speciale studenti universitari, disponibili anche in prevendita al botteghino del Cinema MPX

Info e programma: Orchestra di Padova e del Veneto, tel. 049 656848, www.imparalartepadova.it.

 

Vieni alla nostra rassegna di lezioni-concerto a Milano alla Palazzina Liberty!