Feb 212011
 

Con Decreto del Consiglio dei Ministri del 6 novembre 2010, il Governo istituì la data del 27 Marzo per la celebrazione del Giornata Mondiale del Teatro aderendo alla manifestazione celebrativa lanciata nel 1961 dall’International Theatre Institute e promossa dalle Nazioni Unite e dall’UNESCO al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza dell’espressione teatrale e promuovere lo sviluppo delle arti  in tutti i Paesi del mondo.

Le amministrazioni pubbliche, con associazioni ed organismi operanti nel settore si erano date molto da fare per promuovere iniziative e manifestazioni atte a richiamare I’attenzione e I’interesse del pubblico, soprattutto giovanile, sull’importanza del teatro quale forma artistica di elevato valore sociale ed educativo, e per conservare le tradizioni culturali del nostro Paese.

Furono coinvolti anche altri ministeri, quali quello dell’istruzione, per coinvolgere anche le scuole di ogni ordine e grado nell’iniziativa. Il Presidente della Repubblica inviò un messaggio il giorno prima dell’evento e incontro artisti e operatori della cultura italiana al Quirinale.

L’Italia, quindi, arrivò ad unirsi al resto del mondo con mezzo secolo di ritardo, ma comunque grande fu la soddisfazione.

Una soddisfazione che svanisce in questi giorni, a ridosso della data del grande evento che in Italia è stato solo un lampo. Infatti, quest’anno- e solo in Italia – non si replicherà.

“Quest’anno, il 27 marzo non si celebrerà in Italia la Giornata Mondiale del Teatro, che avrà invece luogo negli altri paesi, perché da noi “non c’è nulla da festeggiare“. E’ quanto è emerso da una riunione convocata a Palazzo Chigi dal sottosegretario alla presidenza del consiglio, Gianni Letta, alla quale hanno preso parte il presidente dell’Agis, Paolo Protti, il direttore del Piccolo e presidente di Platea, Sergio Escobar, il regista Maurizio Scaparro, tutti componenti del comitato organizzatore della manifestazione.”

Print Friendly, PDF & Email
Loading Comments…

Please Registrati or to leave Comments

Vieni alla nostra rassegna di lezioni-concerto a Milano alla Palazzina Liberty!