Lug 152008
 

Il soprano Monika LukacsIeri è stata una giornata particolarmente bella per noi di ClassicaViva: è infatti venuta a trovarci una incantevole soprano con la quale stiamo iniziando una collaborazione. E’ Monika Lukacs, soprano ungherese di coloratura, che ha studiato a Milano, e sentiamo italiana come noi, perché il nostro paese l’ha proprio scelto, per amore della musica italiana…

Monika è  affascinante e alla mano, non si tira indietro, e, a sorpresa, ha cantato con grande naturalezza per noi le più belle arie della Traviata. Che Violetta, amici miei! La mia emozione è stata fortissima. In attesa quindi di proporvi Monika nelle nostre prossime incisioni (che saranno molte, e comprenderanno, ve lo preannuncio, lieder di Schubert…), e, si spera, di riuscire a produrre una nostra Traviata (progetto al quale stiamo lavorando intensamente)… vorrei condividere con voi la magica atmosfera di ieri e proporvi un video spettacoloso, che ogni amante della grande musica non potrà che usare per rallegrarsi la giornata…

GawIM9rbPYY

Si tratta della scena di quasi follia amorosa di Violetta nel primo atto, la celeberrima “sempre libera….” e a farla rivivere per noi è niente di meno che Maria Callas. Il video riguarda una incisione in studio effettuata per la Cetra nel 1953, ed è particolarmente prezioso perché, anche se purtroppo non possiamo ammirare la grande Maria in scena, comprende però molte sue splendide fotografie, davvero da collezione.

Perché ho pensato alla Callas dopo avere ascoltato Monika? Semplice… le splendide note acute, fino al mi bemolle, che la Callas ci offre in modo così spettacoloso, ho avuto ieri la fortuna di ascoltarle dal vivo da Monika. Davvero, quando un soprano canta in quel registro con tanta facilità e lucentezza, i brividi non possono mancare. Violetta, secondo me, acquista una luce tutta particolare se cantata da un soprano leggero… Specialmente nella prima parte, quando trasmette gioia di vivere e sensualità ad ogni nota… Che ne pensate?

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.
Vieni alla nostra rassegna di lezioni-concerto a Milano alla Palazzina Liberty!