Dic 152007
 

La pianista e violinista Caterina Demetz Un bel concerto davvero, quello del 16 dicembre 2007 al Museo diocesano di Milano, organizzato in collaborazione con il Conservatorio di Milano.

Si potrà ascoltare Caterina Demetz, una giovanissima violinista che si esibirà, nel secondo tempo, anche come pianista.

Una vera musicista enfant-prodige, diplomata a diciassette anni, nella stessa sessione di esami, con dieci e lode e menzion d’onore, sia in violino che in pianoforte.

Nel primo tempo, verrà accompagnata da un altro pianista dieci e lode e menzion d’onore, Stefano Ligoratti. I due, insieme, faranno scintille con una travolgente sonata di Beethoven.

Le vistose pubblicità apparse su molti giornali non riportano però, curiosamente, né il programma, né i nomi dei giovani artisti. Rimediamo subito noi…

PROGRAMMA DEL CONCERTO DEL
16 DICEMBRE 2007
AL MUSEO DIOCESANO, ore 16 –
Sala dell’Arciconfraternita – per assistere ai concerti è sufficiente essere in possesso del biglietto di ingresso al Museo – Euro 8

Caterina Demetz e Stefano LigorattiL. van Beethoven – Sonata in sol maggiore op. 30 n. 3 per violino e pianoforte
· Allegro assai
· Tempo di Minuetto
· Allegro vivace
Caterina Martina Demetz, violino – Stefano Ligoratti, pianoforte

F. Chopin – Scherzo in Sib minore op. 31 per pianoforte
L. van Beethoven – Rondo a capriccio op. 129 per pianoforte
F. Liszt – Polonaise n. 2 in mi maggiore per pianoforte

Caterina Martina Demetz, pianoforte

Caterina Martina Demetz è nata nel 1989. All’età di quattro anni viene ammessa al Conservatorio “G. Verdi” di Milano per lo studio del violino e a cinque anni inizia lo studio del pianoforte principale. Ha debuttato a Milano nel 2000 come solista al pianoforte con l’Orchestra Filarmonica del Conservatorio eseguendo il Rondò K.368 di Mozart. L’Associazione ASSAMI le ha assegnato nel 2003 il prestigioso “Premio Giuseppe Verdi, la musica per la vita”. In maggio 2004 ha tenuto unrecital suonando entrambi gli strumenti in Islanda, ottenendo un gran successo di pubblico e critica.
In agosto 2004 ha eseguito il concerto op. 64 di Mendelssohn per violino e orchestra, registrato dalla sede RAI di Bolzano. Nell’anno 2005/06 ha conseguito entrambi i diplomi di Pianoforte e Violino con “10 e lode con menzione d’onore”. I
In agosto 2006 ha eseguito per il festival Gardenamusica il concerto in re min per pianoforte e orchestra di J. S. Bach, con la Streicherakademie registrato dalla sede RAI di Bolzano. Si esibisce in diversi concerti e recital di violino e pianoforte in Italia e all’estero. Frequenta attualmente la quinta classe del Liceo musicalesperimentale presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, è iscritta al V corso di Composizione col M° Delli Pizzi e ai corsi propedeutici al Biennio per Pianoforte Violino rispettivamente con i maestri Leonardi e Maestri. Il Conservatorio le ha assegnato il Premio Forziati, VIII edizione.

Stefano Ligoratti è nato a Milano nel 1986. Comincia ad appassionarsi e quindi a studiare musica all’età di 11 anni, perché “folgorato” dalla musica per organo di J. S. Bach, e viene quindi ammesso al Conservatorio di Milano, nella classe di “Organo e composizione organistica”, all’età di 13 anni.
Si iscrive poi contemporaneamente al Corso di pianoforte ed a quello di Composizione tradizionale e frequenta il Liceo musicale interno al Conservatorio, conseguendovi la Maturità artistica nel luglio 2005.
Nell’A. A. 2005/2006 si diploma in Organo (con 110 e lode) e in Pianoforte (con 110, lode emenzione d’onore) e consegue il Compimento Medio di Composizione tradizionale (voto 10/10).
Nel luglio 2007 consegue anche, a pieni voti, il Diploma di Clavicembalo.
Attualmente frequenta il Biennio specialistico di pianoforte, il Nono corso di Composizione Tradizionale e il Corso di Direzione d’Orchestra.
Ha fin da subito affiancato allo studio un’attività concertistica molto intensa, esibendosi per importanti enti concertistici sia in Italia che all’estero, nelle vesti di solista (sia come pianista, che come organista e clavicembalista), Direttore d’Orchestra e camerista.
Direttore Artistico del Network musicale “Classica Viva”, ne ha fondato l’omonima orchestra sinfonica, della quale è Direttore principale. Incide in esclusiva per l’etichetta discografica “Classica Viva”: il suo primo CD, intitolato “Variazioni … e dintorni”, è stato pubblicato nel 2007.
E’ vincitore di diversi premi in Concorsi nazionali ed internazionali: l’ultimo è quello al Concorso di Castrocaro per l’“XI Rassegna dei migliori diplomati 2006”.

Il Chiostro del Museodiocesano di Milano
Museo Diocesano
Corso di Porta Ticinese, 95
20123 MilanoTelefono e fax 02.89.42.00.19
e-mail: info@museodiocesano.it
biglietteria: info.biglietteria@museodiocesano.it
a destra: “l’Annunciata” di Antonello da Messina,
recentemente esposta al Museo
L'Annunciata di Antonello da Messina
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.
Print Friendly, PDF & Email
Loading Comments…

Please or to leave Comments

Vieni alla nostra rassegna di lezioni-concerto a Milano alla Palazzina Liberty!